19 ottobre 2019
Aggiornato 09:00

Il sabato olandese parla spagnolo con la quinta pole stagionale di Martin

Il portacolori del team Gresini partirà al palo, nonostante la contusione al piede. Non si ferma dopo la caduta neanche il suo compagno Di Giannantonio

Jorge Martin festeggia la pole position nel GP d'Olanda di Moto3 ad Assen
Jorge Martin festeggia la pole position nel GP d'Olanda di Moto3 ad Assen Gresini Racing

ASSEN – Il 2 giugno scorso Jorge Martin al Mugello raggiungeva Alex Rins al vertice della classifica delle pole position nella classe Moto3 (13): oggi ad Assen, nemmeno un mese dopo, il pilota numero 88 del Team Del Conca Gresini si lancia solitario al comando con una nuova impresa sul giro secco. Il 1:42.039 fatto registrare oggi nelle qualifiche del Gran Premio d'Olanda permettono allo spagnolo di trovare la quinta pole stagionale, la quattordicesima in carriera e ancora una volta targata Gresini, in un fine settimana complicato dalla caduta di ieri nella quale Martin aveva riportato una importante contusione al piede. «Intanto voglio ringraziare la clinica mobile che mi ha aiutato parecchio col problema al piede che fortunatamente migliora di giro in giro – racconta Jorge – Poi con il team abbiamo lavorato bene e la moto di base è ottima: oggi abbiamo girato tanto e trovato un bel risultato che ci fa ben sperare per domani. Sappiamo che Bastianini e Canet sono forti e hanno un gran ritmo, proveremo a scappare insieme a loro».

Di Giannantonio cade e si rialza
Fabio Di Giannantonio aprirà domani la terza fila (settimo) ed è certamente un risultato positivo considerando una caduta di questa mattina che lo aveva eliminato dalla terza sessione di prove libere. «È stata una giornata in crescita: questa mattina siamo caduti dopo due giri e distrutto la moto quindi non abbiamo praticamente girato fino alle qualifiche – spiega Diggia – Poi però abbiamo subito fatto dei buoni giri e se in uno di questi avessi fatto meglio alla curva 11 sarei qualcosina più avanti. La terza fila comunque è un buon risultato considerando i pochi chilometri di oggi, il ritmo lo troveremo domani ne sono sicuro». Domani il Team Del Conca Gresini attaccherà la quarta vittoria stagionale e la vetta della classifica generale a partire dalle 11 ora italiana.