18 novembre 2019
Aggiornato 05:30

Bezzecchi, un podio che vale la testa del Mondiale. Vince Oettl

A quattro giri dalla fine Canet butta fuori Martin, Bastianini e Arbolino: così la prima vittoria in carriera va al tedesco. Marco, secondo, nuovo leader assoluto

JEREZ DE LA FRONTERA – Philipp Oettl porta a casa la sua prima vittoria in Moto3, dopo ben 91 presenze nel Motomondiale, in un Gran Premio di Spagna che non ha risparmiato colpi di scena, specialmente negli ultimi giri. A quattro passaggi dalla fine, Aron Canet ha infatti esagerato alla curva 6 finendo per toccarsi con il suo rivale diretto in campionato, Jorge Martin, e con gli italiani Enea Bastianini e Tony Arbolino, innescando un effetto domino che ha messo tutti fuori gara. Canet è stato penalizzato per questa manovra e partirà dal fondo nella prossima gara.

Davanti a tutti
Questa carambola ha aperto dunque la strada per il gradino più alto del podio a Oettl, che ha vinto il duello al photofinish con il nostro Marco Bezzecchi, giunto scattato di appena mezzo decimo. Con questo altro risultato utile, proprio il pilota italiano della Ktm si issa in testa al campionato del mondo, con otto punti di vantaggio sull'ex leader Martin. «Quella di oggi è stata un'ottima gara – commenta Bezzecchi – Abbiamo spinto fin dalla partenza per riuscire a stare con i primi. Ho mantenuto il comando per molto tempo e poi ho cercato di risparmiare le gomme per gli ultimi giri. Di conseguenza ho perso un po' di terreno, ma sono comunque riuscito a stare nei cinque. Poco prima della fine della gara, Aron Canet ha commesso un errore buttando per terra diversi piloti. Fortunatamente sono riuscito ad evitarlo e sono stato protagonista di un emozionante duello finale con Philipp Oettl. Ho cercato di attaccare, ma la mia gomma anteriore era ormai assolutamente al limite. Comunque sono davvero contento del secondo posto qui a Jerez e del comando della classifica assoluta di campionato».