24 agosto 2019
Aggiornato 04:00

Prima fila virtuale per il team Del Conca Gresini a Jerez

I due piloti della squadra italiana protagonisti nelle due sessioni libere odierne grazie alla seconda piazza di Jorge Martin e la terza di Fabio Di Giannantonio

La vista dal box del team Gresini nel Gran Premio di Spagna di Jerez
La vista dal box del team Gresini nel Gran Premio di Spagna di Jerez Gresini Racing

JEREZ DE LA FRONTERA – Buona uscita dai blocchi per il Team Del Conca Gresini Moto3 che a Jerez de la Frontera inizia con i suoi piloti sempre protagonisti nelle due sessioni libere odierne grazie alla seconda piazza di Jorge Martin e la terza di Fabio Di Giannantonio. L’italiano numero 21 è stato il più veloce questa mattina con il crono di 1:47.159. Crono che non è stato in grado di migliorare nella sessione pomeridiana (per appena 17 millesimi), ma che gli è comunque valso la terza posizione nella combinata del primo giorno. Con tempi costanti sia con gomme medie che dure, Di Giannantonio si candida ad un sabato ad alta quota. «Oggi veramente bene – sorride Diggia – Siamo sempre stati veloci e lì davanti. Sia con gomme medie che con gomme dure abbiamo fatto gli stessi tempi ed è importante già che normalmente i tempi si fanno con le medie su questo tracciato. È solo venerdì ma credo che il ritmo di gara sia sui tempi che abbiamo fatto registrare oggi, quindi speriamo di continuare così. Sarebbe importante domani trovare una prima fila e iniziare col piede giusto la stagione europea».

Qualche problema per Martin
Per Martin è stata una giornata più complicata di quanto dica la sua seconda posizione. Un problema al cambio in mattinata e un possibile treno di gomme difettoso non gli hanno permesso di essere incisivo come sperava. «È stata una giornata difficile dove non ho ancora trovato il setting perfetto e dove questa mattina ho avuto anche un problema con il cambio che ci ha rallentato un po’ – spiega il padrone di casa – Credo che la pista sia cambiata molto rispetto ai test e ovviamente la temperatura è diversa. Speriamo che il tracciato migliori e si gommi un po’ durante il fine settimana. Devo dire che le sensazioni con la gomma media non sono buone per nulla, credo addirittura che un set di oggi fosse difettoso perché la prestazione da media a media è scesa di oltre un secondo». Si riparte domani con terza sessione di prove libere e qualifiche del Gran Premio di Spagna, alle 9 e alle 12:35 rispettivamente.