17 agosto 2019
Aggiornato 17:30
Formula E | ePrix di Roma

La Formula E sbarca in Europa a Roma: «Un onore»

Il settimo appuntamento della stagione, ma il primo nel vecchio continente, è ospitato per la prima volta dalla capitale italiana, in un circuito cittadino all'Eur

ROMA – Dalle strade acciottolate ai monumenti di Roma più famosi al mondo, la capitale italiana ospiterà la gara di Formula E per la prima volta nella sua storia questo weekend. L’ePrix di Roma è il settimo appuntamento della stagione e segna l’inizio delle competizioni europee del campionato per monoposto elettriche, nonché l’avvio della seconda parte della stagione formata da 12 gare. Il circuito cittadino dell’Eur inizia e finisce su via Cristoforo Colombo, girando attorno all’Obelisco di Marconi con l’iconico Colosseo quadrato sullo sfondo. Con i suoi 2,84 km e 33 giri è il secondo percorso più lungo di questa stagione. Il direttore del team Ds Virgin Racing, Alex Tai, ha commentato: «È un onore per la Formula E gareggiare in un’altra città nuova e per di più spettacolare come Roma. Mentre ci avviamo alla seconda metà della stagione, la competizione inizia a farsi davvero dura, ma attualmente siamo al terzo posto di entrambe le classifiche, piloti e costruttori, e non ci siamo arrivati per fortuna! Abbiamo due piloti fantastici, talentuosi e costanti, come mostrano i dati, che collaborano con un team di ingegneri straordinari ed ovviamente una macchina veloce; quindi non vediamo l’ora di portare la nostra grande performance a Roma e nelle prossime gare europee». Il direttore Ds Performance, Xavier Mestelan Pinon, ha aggiunto: «È fantastico iniziare il round europeo del campionato in una città così iconica e con tanti fan appassionati dello sport automobilistico. Da quanto abbiamo appreso nelle sessioni di simulazione, sarà un percorso difficile per i piloti, con curve ad alta velocità; possiamo aspettarci molte battaglie. Sappiamo che la nostra Dsv-03 ha performance ed efficienza e se non facciamo errori possiamo lottare per la vittoria».

Inglesi in trasferta
I piloti della Ds Virgin Racing Sam Bird e Alex Lynn, entrambi britannici, mirano a mantenere l’eccellente forma. Attualmente Bird è terzo nella classifica piloti, dopo essersi assicurato il dodicesimo podio di Formula E della sua carriera l’ultima volta a Punta del Este insieme al compagno di squadra Lynn, che è alla sua stagione d’esordio e al miglior risultato ad oggi con il sesto posto. Questo porta la squadra al terzo posto nella classifica totale costruttori, che è anche il primo team ad avere dieci punti in questa stagione (cinque per ogni pilota), ma anche il team con il maggior numero di pole position, ovvero venticinque. Bird afferma: «Non vedo l’ora di gareggiare a Roma. È una città così iconica e storica ed un paese con una straordinaria tradizione nello sport automobilistico. È stato per noi un’ottima prima metà di stagione con una vittoria e due podi già conquistati e non vedo l’ora di proseguire in rotta su Roma e di mantenere vivo l’obiettivo dei titoli». Lynn dice: «L'ultima volta è stato grandioso ottenere il mio miglior risultato fino ad ora. Ci siamo anche qualificati ai primi due posti dimostrando la nostra velocità, quindi sono assolutamente impaziente di entrare con questo slancio a Roma e di andare oltre. Il percorso sembra impegnativo e ovviamente sarà nuovo per tutti i piloti, ma ci siamo preparati seriamente e non vediamo l’ora di partire».