23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Moto3 | Test Valencia

Il team Gresini domina le ultime prove dell'anno con Martin

Cala il sipario sulla stagione della classe inferiore: il miglior tempo è dello spagnolo, già velocissimo nel weekend di gara. Riprende fiducia anche il suo compagno di squadra Di Giannantonio

Jorge Martin in azione sulla moto del team Gresini Moto3 nei test di Valencia
Jorge Martin in azione sulla moto del team Gresini Moto3 nei test di Valencia Gresini Racing

VALENCIA – Jorge Martin ha confermato quanto di buono fatto nel fine settimana di gara una decina di giorni fa chiudendo questo ultimo appuntamento 2017 con i test Moto3 di Valencia davanti a tutti. Suo il miglior tempo di 1:38.692 (stabilito nel primo dei due giorni), anche se il vero lavoro è stato provare nuova carena e nuove componenti del telaio Honda. «Molto soddisfatto di questo test. Lascio Valencia con il miglior tempo della combinata e questo è sicuramente un dato molto positivo – spiega lo spagnolo – Ieri abbiamo lavorato sulla carena nuova: non mi sono trovato subito benissimo, ma poco a poco abbiamo capito come sfruttarla al meglio. Oggi invece ci siamo concentrati sul telaio. Honda ci ha fornito un sacco di materiale ed è stato complicato trovare il giusto equilibrio. Credo che alla fine abbiamo fatto un buon lavoro, trovato soluzioni interessanti, ma ciò non toglie che a febbraio dovremo lavorare molto per avere una moto ancora più competitiva. Adesso andiamo davvero in pausa a ricaricare le pile per un 2018 super».

Diggia ritrovato
Per il suo compagno di squadra Fabio Di Giannantonio è stata l’occasione di riprendere fiducia in sella alla moto dopo la caduta in gara sul Ricardo Tormo. L’italiano ha concluso con un tempo praticamente identico a quello fatto segnare in qualifica due sabati fa, e ha sfruttato il test per provare le nuove gomme 2018 con discreti risultati. «È stato un test abbastanza buono, dove ho anche trovato il giro più veloce qui a Valencia, lo stesso fatto registrare in qualifica pochi giorni fa – ha raccontato il giovane romano – Non ci siamo concentrati granché sulla messa a punto perché avevamo cose nuove da provare. In particolare abbiamo provato le gomme 2018: è stato impegnativo, ma ci siamo divertiti. Ora tocca riposare un po’ e arrivare pronti e in forma per la prossima stagione». Martin e Di Giannantonio possono ora considerarsi ufficialmente in vacanza. Il team Gresini chiude così la sua annata con buone sensazioni e si ritroverà proprio su questo circuito a partire dal 6 di febbraio per continuare la preparazione alla stagione 2018.