15 luglio 2024
Aggiornato 15:30
Europeo F3 | Red Bull Ring

Mick Schumacher sul podio dei debuttanti anche in Austria

Il figlio della leggenda della F1 Michael continua a migliorarsi anche nella sua prima gara sul circuito di Spielberg nella categoria cadetta: partito bene, rimonta fino alla settima posizione, la seconda nella speciale classifica riservata ai rookie: «Corsa positiva, ho girato con il passo dei piloti di testa»

SPIELBERG – Mick Schumacher continua a dare battaglia. Schierandosi al via del penultimo appuntamento del campionato europeo di Formula 3, il figlio della leggenda della F1 Michael ha continuato a migliorarsi nella sua prima apparizione al Red Bull Ring al volante di una vettura di questa categoria. Dopo avere messo a segno un'ottima partenza, ha recuperato fino alla settima posizione salendo sul secondo gradino del podio riservato ai debuttanti. Nella seconda qualifica, ha poi conquistato rispettivamente un dodicesimo ed un sedicesimo posto per gara-2 e gara-3. «Gara-1 è andata piuttosto bene e sono riuscito a rimontare sin dalle prime fasi con tempi assimilabili a quelli dei piloti di testa – racconta il giovane tedesco – È stato positivo segnare punti assoluti e salire di nuovo sul podio rookie».

Riscatto Prema
Anche la sua scuderia, la Prema, era determinata a dare il cento per cento per tornare al vertice. E alla fine di gara-1, è arrivato un risultato degno di nota con il successo di Callum Ilott ed il terzo posto di Maximilian Günther. Il britannico si è difeso al meglio dall’attacco di Joel Eriksson in uno spettacolare primo giro, per poi involarsi verso la vittoria. Non molto distante, il tedesco ha incamerato un nuovo podio, aiutando il team Prema ad allungare nella graduatoria a squadre. Nella seconda qualifica, llott si è assicurato due partenze in seconda fila per gara-2 e gara-3, mentre Günther partirà rispettivamente dalla nona e dalla sesta posizione. «Finora questo è stato un ottimo weekend per me su una delle mie piste preferite – commenta Ilott – La qualifica è stata ravvicinata ma sono riuscito a segnare la pole. In gara non ho messo a segno una partenza particolarmente buona, e Joel è stato più veloce, ma sono stato in grado di risolvere a mio favore la battaglia del primo giro. Dopodiché, ho controllato la situazione e sono felicissimo di aver portato a casa la vittoria». «La mia partenza non è stata ottima e di conseguenza ho perso una posizione nei confronti di Joel – prosegue Günther – Onestamente il terzo posto non era il mio obiettivo, volevo vincere. Sono comunque riuscito a terminare davanti a Lando Norris riducendo leggermente il mio distacco in classifica piloti. Non sarà facile domani, dovendo partire dal nono e dal sesto posto. Vedremo come andrà a finire».