31 maggio 2020
Aggiornato 07:00
Formula 3 | Spa-Francorchamps

Mick Schumacher chiude in bellezza il weekend: un altro podio

Anche in gara-3 del campionato europeo sul circuito belga il figlio del grande Michael conquista le prime tre posizioni nella classifica dei debuttanti. Terzo posto assoluto per il cinese della Ferrari Driver Academy, Guanyu Zhou, mentre il suo compagno di squadra Gunter resta capolista

SPA-FRANCORCHAMPS – Mick Schumacher ha completato all’ottavo posto assoluto un’altra buona prestazione in gara-3 del fine settimana del campionato europeo di Formula 3 a Spa-Francorchamps. Il diciottenne tedesco ha messo a segno una bella partenza, incamerando altri punti preziosi e confermandosi per tutto il weekend in top-10, oltre a salire nuovamente sul podio dei debuttanti: «Abbiamo completato un'altra solida performance chiudendo nuovamente a punti – commenta il figlio del grande Michael – Ci siamo migliorati durante tutto il weekend e ciò è positivo specialmente su una pista difficile come Spa. Non vedo l’ora di tornare in pista dopo la pausa estiva del campionato».

Prema sempre in testa
Si è chiuso con un altro piazzamento a podio il fine settimana del team Prema. Guanyu Zhou ha conquistato il terzo posto con un bell’attacco all’ultimo giro. Il cinese della Ferrari Driver Academy ha incamerato il suo terzo piazzamento a podio dell’anno in un periodo sicuramente positivo per lui. «Dopo essere stato subito messo fuori gioco in gara-2, sono partito bene – racconta Zhou – Ero molto veloce e stavo mantenendo il comando quando è entrata la safety car e ha ricompattato il gruppo. In ripartenza sono stato una preda facile dato che a Spa con la scia è semplice sorpassare, e in seguito ho sofferto il degrado delle gomme posteriori. Nel corso dell’ultimo giro sono però riuscito a conquistare il terzo posto e sono molto contento per com’è andata a finire». La giornata si purtroppo chiusa subito per Maximilian Günther a causa di un contatto di gara nel corso delle prime battute. Il pilota tedesco, uscito incolume dall’impatto con le barriere sul rettilineo del Kemmel, ha comunque conservato la vetta nella classifica di campionato con un margine di 18 punti. «Ho fatto un’ottima partenza ed ero in lotta per la leadership – spiega il capolista – Stavo cercando di prendere la scia a Callum là davanti e nonostante avessi lasciato sufficiente spazio mentre mi spostavo all’esterno, la vettura che mi seguiva si è tenuta molto vicina a me e siamo venuti a contatto. Le corse sono fatte così: siamo già concentrati sul prossimo appuntamento di Zandvoort, in cui ci presenteremo ancora da leader della classifica».

Schumi Jr in azione con la monoposto del team Prema in gara-3
Schumi Jr in azione con la monoposto del team Prema in gara-3 (F3)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal