20 novembre 2019
Aggiornato 19:30

Cresce bene Foggia: il baby dello Sky Vr46 mette la terza

Tre vittorie consecutive per Dennis, il pilota dello Junior team della Riders Academy di Valentino Rossi, che all’Estoril domina e porta il vantaggio nel campionato Under 23 della classe inferiore a 50 punti. Sesto, prima della caduta, il suo compagno di squadra Celestino Vietti Ramus

ESTORIL – Dennis Foggia domina anche il quinto weekend del Mondiale Junior Moto3 e lo fa con una superiorità disarmante, in un circuito mai visto, quello dell’Estoril e in condizioni per nulla facili. Il forte vento ha infatti tradito molti dei pretendenti al titolo, ma non Dennis, il pilota dello Sky Vr46 Riders Academy Junior Team, che ha gestito in modo esemplare tutta la gara. È partito settimo in griglia e al secondo giro era già in testa al gruppo, dove è rimasto per tutta la gara. Dennis ha ingaggiato qualche sorpasso, senza mai rischiare, fino alla bandiera a scacchi, dove è arrivato con il giusto margine per non essere nemmeno impensierito. Questa è la terza vittoria consecutiva dopo le due di Valencia e ora il vantaggio di Foggia in campionato sale a 50 punti, con tre weekend e sei gare alla fine, tutte da gestire. «Sono molto contento di come è andato questo weekend – sorride il giovane pilota di Palestrina – La pista era nuova ma siamo riusciti a trovare subito una buona messa a punto e ad andare forte dalle prima prove del giovedì. Sono contento della gara perché ci abbiamo messo il 100%. Il team ha lavorato davvero bene e io mi sentivo veloce. Con questa vittoria abbiamo aumentato il vantaggio in campionato e ora dobbiamo gestirlo al meglio».

Buttato giù dal vento
Bene anche il weekend di Celestino Vietti Ramus, che stava facendo una bella gara, sesto prima della caduta, anche lui tradito dal forte vento del Portogallo. Il passo era molto buono e il gruppo dei primi era molto vicino. Celestino ha fatto progressi importanti durante tutto il weekend e ora attende solo la prossima di campionato, ad Jerez, il 17 settembre, per confermare i miglioramenti. «È stato un weekend positivo perché siamo migliorati molto, sia nella messa a punto della moto che nella guida – commenta Vietti Ramus – In gara eravamo messi bene, il passo era buono e molto vicino a quello dei primi. Prima della caduta eravamo sesti e stavo facendo una bella gara. Mi spiace molto per il team che ha lavorato tanto e bene, però questa volta sono contento di come stavo andando. Purtroppo il vento era davvero forte e non mi ha aiutato. Ora però andiamo a Jerez ancora più carichi, perché voglio fare gara fra i primi».

Parola al capo
«È stato un altro grande weekend – conclude il team manager Luca Brivio – Dennis ha vinto in una pista che non conosceva, nuova, dove il vento forte ha danneggiato molti piloti. Tanti eccetto lui, che invece ha gestito al meglio la gara vincendo in modo incredibile, sempre al comando. Con Dennis ora siamo primi in campionato con 50 punti di vantaggio e per noi è un risultato davvero importante. Sono contento per Dennis e per tutto il team. Peccato per Celestino perché anche lui stava facendo una gran bella gara, sesto prima della caduta. Sta crescendo ad ogni weekend e questa volta era davvero vicino ai primi».

Foggia esulta sulla sua moto dopo il terzo successo consecutivo
Foggia esulta sulla sua moto dopo il terzo successo consecutivo (Sky Vr46)