3 dicembre 2020
Aggiornato 08:00
Moto3

Martin non cammina ancora, ma vuole tornare in moto al prossimo GP

Il giovane pilota spagnolo del team Gresini è ancora nel bel mezzo della convalescenza per l'operazione a cui è stato sottoposto, ma la sua volontà di ferro lo porta a cercare di bruciare le tappe: l'obiettivo è quello di correre già a Brno, al termine del mese di ferie estive

VALENCIA – A due settimane dall’operazione al malleolo tibiale, nella quale era per altro stata riscontrata un’ulteriore frattura al calcagno, Jorge Martin è tornato ad allenarsi in vista del prossimo appuntamento mondiale di scena a Brno (Repubblica Ceca) la prima settimana di agosto. Senza poter ancora appoggiare il piede, il pilota del team Gresini Moto3 sta concentrando i propri sforzi tra palestra, piscina e fisioterapia. Attualmente a Valencia, lo spagnolo farà presto ritorno a Madrid dove il prossimo lunedì si sottoporrà ad una radiografia per valutare la progressione delle fratture. Jorge Martin viaggerà sicuramente a Brno con l'obiettivo di superare la revisione medica giovedì 3 agosto e poter così riassaporare l’odore della pista in sella alla sua Honda Nsf250Rw già sul tracciato ceco.

Altre due settimane
«Le cose migliorano anche se poco a poco – spiega il giovane pilota iberico – A 14 giorni dall’operazione ho ricominciato a fare bicicletta statica, palestra per non perdere fibra e tra poco inizierò anche ad andare in piscina: tutto con l’idea di recuperare il prima possibile ed essere a Brno per scendere in pista. In questo momento sono a Valencia, seguito da vicino dal mio fisioterapista. Come è normale che sia dopo un’operazione di questo tipo, non posso ancora camminare, ma ci arriveremo presto. La mia speranza, anche se dovesse farmi male il piede, è di correre già in Repubblica Ceca, però è ovvio che ci sarà da sottoporsi alla revisione medica in circuito e vedere come va».