5 giugno 2020
Aggiornato 15:30
Formula 3 | Norisring

Mick Schumacher, un altro podio tra i debuttanti al Norisring

Il figlio della leggenda della F1 Michael prosegue il suo apprendistato conquistando il secondo posto nella classifica degli esordienti in gara-2, poi per un contatto finisce fuori nell'ultima manche. Intanto il suo compagno di squadra Maximilian Günther resta al comando della classifica generale

NORIMBERGA – Mick Schumacher ha continuato nel suo apprendistato sul difficile Norisring, teatro del quinto appuntamento del campionato europeo di Formula 3, salendo nuovamente sul podio rookie: in gara-2 ha chiuso secondo tra i debuttanti, prima di venire messo fuori combattimento da un contatto nella frazione conclusiva. «Non è stata una domenica facile ma ho continuato a fare esperienza su questo difficile circuito – spiega il figlio della leggenda della F1 Michael – In gara-2 abbiamo preso il via in condizioni di pista umida ed è stato complicato recuperare. Ho chiuso al dodicesimo posto ma comunque sul podio dei rookie. Sfortunatamente la mia gara-3 si è chiusa in anticipo».

Günther resta in testa
Al via del suo round di casa in Baviera, Maximilian Günther si è regalato nel giorno del suo ventesimo compleanno due ulteriori piazzamenti a podio dopo la vittoria della prima corsa, disputata ieri. In gara-2, il tedesco ha intelligentemente portato a casa una terza posizione, mentre nell’ultima manche del weekend ha chiuso secondo, aumentando la sua leadership in graduatoria. Grazie ai risultati del Norisring, Günther ha ora 34 punti di vantaggio sul più vicino rivale, mentre al giro di boa del 2017, il team Prema è sempre al vertice tra le squadre con un margine di 124 lunghezze. «Ho avuto una buona partenza in gara-2, cercando di farmi spazio all’esterno della prima curva ma ritrovandomi ancora terzo – racconta Max – Ho tentato di mettere pressione a Jake (Hughes, ndr) ma si è difeso bene, senza fare errori, e non c’è stata per me la possibilità di passarlo. Verso la metà corsa ho iniziato ad avere qualche piccolo problema di bloccaggio in frenata e per questo motivo Lando mi ha passato. Mi sono tenuto più vicino possibile al pacchetto di testa in caso arrivasse un’opportunità che alla fine si è materializzata con Ralf (Aron, ndr). Ho provato ad attaccarlo per un paio di giri e alla fine ho avuto la meglio per il terzo posto. In gara-3 la partenza non è stata ideale e sono sceso al terzo posto recuperando però subito la seconda piazza. Ho spinto più che potevo per costringere Jehan (Daruvala, ndr) all’errore ma non è accaduto ed è stato molto bravo. Ho chiuso secondo, mettendo a segno ottimi punti per il campionato e sono felice di come si è concluso il weekend».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal