15 dicembre 2019
Aggiornato 00:30

Bacca finisce nel mirino dell’Arsenal

Non solo il Galatasaray, ma anche il club londinese sul centravanti colombiano del Milan che lascerà certamente i rossoneri. Più complicato piazzare la punta in Cina, meta poco gradita al calciatore

Carlos Bacca, due stagioni al Milan
Carlos Bacca, due stagioni al Milan ANSA

MILANO - L’esperienza di Carlos Bacca al Milan si è chiusa nel caldo pomeriggio di domenica scorsa a Cagliari e si è chiusa nel peggiore dei modi, con una prestazione indecorosa del colombiano, condita pure da un calcio di rigore maldestramente fallito dall’ex Siviglia. Bacca sarà certamente ceduto in estate, ma ora il Milan deve capire a chi venderlo e soprattutto quanto incassare, perché la negativa stagione della punta sudamericana ne ha notevolmente abbassato il prezzo del cartellino, ora lontanissimo da quei 25-30 milioni di euro richiesti dalla società rossonera. Sul colombiano si è mosso concretamente il Galatasaray, anche se l’offerta dei turchi è al momento troppo bassa per il Milan, nonostante la trattativa sia ancora abbozzata ed i margini per sbloccarla ci sono tutti; nelle ultime ore, poi, pure l’Arsenal, fresco vincitore della Coppa d’Inghilterra, sembra aver messo nel mirino il numero 70 milanista, come possibile sostituto dei partenti Giroud e Sanchez. Difficile dire quanto sia reale l’interesse del club londinese, anche se va ricordato che già lo scorso anno l’Arsenal aveva chiesto informazioni al Milan su Bacca; quasi impossibile, invece, la soluzione Cina, gradita alla dirigenza milanista perché economicamente vantaggiosa, ma scartata dal calciatore che vuole fermamente rimanere in Europa.