22 ottobre 2019
Aggiornato 15:00
Solo quarto posto nella categoria principale Pro-Am Cup

Anche alla 3 Ore di Silverstone arriva una doppietta Ferrari

La seconda tappa del campionato Blancpain Endurance Cup si tinge di rosso in Am Cup, grazie alla vittoria dell'equipaggio Rino Mastronardi e Pierre Ehret e al secondo posto di quello di Jacques Duyver, Marco Zanuttini e David Perel

La partenza della 3 Ore di Silverstone del campionato Blancpain Endurance Series
La partenza della 3 Ore di Silverstone del campionato Blancpain Endurance Series Ferrari

SILVERSTONE – La Ferrari lascia Silverstone, sede della seconda tappa del campionato Blancpain Endurance Cup, con una doppietta, arrivata nella Am Cup, e con alcuni risultati solidi anche se non da podio nella classe principale. La 3 Ore di Silverstone ha visto due Ferrari su tre tra quelle in gara nella classe Pro prendere il via nelle prime due file. Sia la vettura numero 50 di Af Corse, affidata ad Alessandro Pier Guidi, Pasin Lathouras e Michele Rugolo, che la numero 72 di Smp Racing di Davide Rigon, Miguel Molina e Victor Shaytar, si sono attestate nelle posizioni di vertice mentre la 488 Gt3 numero 55 del team Kaspersky Motorsport è stata penalizzata con un drive through perché ritenuta responsabile di un contatto. Nel finale Davide Rigon e Michele Rugolo hanno preso il volante delle vetture numero 72 e 50 ma non sono riusciti a dare l’assalto al podio. Rigon è arrivato al quarto posto, ad una manciata di secondi dai vincitori, Andrea Caldarelli, Christian Engenhart e Mirko Bortolotti con la Lamborghini, mentre Rugolo è giunto sesto. La vettura numero 55 del team Kaspersky Motorsport è stata solo ventitreesima. Le soddisfazioni sono arrivate nella Am Cup in cui Rino Mastronardi e Pierre Ehret sono stati i dominatori della corsa. I due piloti del team Rinaldi Racing ad un certo punto avevano un vantaggio tale da essere davanti anche ai leader della classe Pro-Am Cup. In seconda posizione si è piazzata un’altra 488 Gt3, quella del team Kessel Racing di Jacques Duyver, Marco Zanuttini e David Perel che si sono dunque rifatti dopo non essere nemmeno riusciti partire nella caotica gara di Monza. Prossimo appuntamento il 23-24 giugno in Francia, al Paul Ricard.