21 ottobre 2019
Aggiornato 07:00
Sul podio in categoria Pro il nostro Alessandro Pier Guidi

La 3 Ore di Monza è rossa: una vittoria e tre podi per la Ferrari

Anche in un weekend senza Formula 1, non mancano le soddisfazioni per il Cavallino rampante. Nella prova in Brianza della Blancpain Gt Series, trionfa in classe Am Cup la pilotessa Abigail Eaton, 25enne britannica

MONZA – La Ferrari e i suoi team clienti hanno raccolto una vittoria e tre podi nella prima gara del campionato Blancpain Gt Series Endurance Cup che si è svolta a Monza. La 488 Gt3 si è confermata competitiva e per la vittoria è mancata solo un po’ di fortuna.

Classe Pro
Nella classe Pro gli equipaggi Ferrari sono stati protagonisti fin dal caotico via. Alla partenza Miguel Molina, con la vettura numero 72 del team Smp Racing, è stato autore di uno scatto prodigioso che lo ha portato in testa all’ingresso della prima variante. Seconda si è installata la Bentley numero 7 di Guy Smith che nell’infilarsi davanti alla 488 Gt3 del team Af Corse ha toccato la Lamborghini numero 19 di Ezequiel Perez-Companc che ha seminato il panico in mezzo al gruppo mettendo fuori corsa altre dieci vetture, tra cui le Ferrari di Lorenzo Bontempelli (Af Corse) e Mirko Zanuttini (Kessel Racing), e costringendo Marco Cioci, con la 488 Gt3 del team Kaspersky Motorsport, ad un numero miracoloso per evitare l’incidente. Molina ha guidato fino al primo pit stop quando ha ceduto il volante a Victor Shaytar. In quella fase è passata al comando la Lamborghini del Grasser Racing Team che ha poi vinto la gara con Engelhart-Bortolotti-Caldarelli. Dietro la vettura 63 la Ferrari di Smp Racing sembrava destinata a un podio sicuro prima di incappare in un drive-through per un sorpasso in bandiera gialla. Ad ereditare il secondo gradino del podio sono stati così gli alfieri di Af Corse, Alessandro Pier Guidi, Michele Rugolo e Pasin Lathouras, mentre la 488 Gt3 di Kaspersky Motorsport è riuscita a risalire fino alla quarta posizione, concludendo davanti alla vettura di Rigon-Shaytar-Molina.

La Rossa di classe Pro Cup
La Rossa di classe Pro Cup (Luca Clerici/Diario Motori)

Am Cup
Nella Am Cup è arrivato un altro trionfo per una ragazza al volante di una Ferrari. Dopo la vittoria del titolo e di tre gare della serie Imsa 2016 da parte di Christina Nielsen, a Monza è stata la volta della 25enne britannica Abigail Eaton, nel 2016 impegnata nel campionato Gt4 britannico al volante di una Maserati, che insieme all’italiano Davide Rizzo e al libanese Alex Demirdjian ha centrato il successo con la 488 Gt3 del team AF Corse. Per l’equipaggio della Ferrari numero 961 anche la soddisfazione di aver vinto nella propria classe dopo essere partito dall’ultima posizione per aver sostituito il cambio, un’operazione compiuta a tempo di record dai meccanici di Af Corse: 45 minuti. Nella stessa classe, gara sfortunata per la 488 Gt3 del team Rinaldi Racing che con Pierre Ehret e Rino Mastronardi stava dominando la corsa.

La Lamborghini vincitrice assoluta
La Lamborghini vincitrice assoluta (Luca Clerici/Diario Motori)

Pro-Am Cup
Podio Ferrari anche nella classe Pro-Am Cup dove la vittoria per il campione in carica Michael Broniszewski è sfumata ad appena due giri dalla fine dopo una rimonta stupenda. L’equipaggio del team Kessel Racing era stato rallentato dall’incidente al via ma grazie ad uno straordinario stint di Matteo Cressoni è riuscito a rimontare fino alla prima posizione. Nel finale, tuttavia, Andrea Rizzoli nulla ha potuto contro la rimonta dell’Aston Martin dell’Oman Racing Team with Tf Sport di Jonny Adam che ha ottenuto anche il giro più veloce della corsa. Sul terzo gradino del podio c’è stato spazio anche per Andrea Bertolini, Niek Hommerson e Louis Machiels che sono stati autori di una corsa in rimonta nonostante la penalizzazione di un drive-through per pit stop irregolare. Il campionato Blancpain Gt torna il 6-7 maggio a Brands Hatch con una gara della Sprint Cup. L’Endurance Cup torna a Silverstone il 13-14 maggio.