30 marzo 2020
Aggiornato 09:30
Calcio

Sky: “Ambiente interista in subbuglio, ecco come il Milan può vincere il derby”

La sconfitta di Crotone, l’ennesima per l’Inter in questa travagliata stagione, porta i nerazzurri alla stracittadina con disperazione e la necessità di vincere. Diversa la situazione della squadra di Montella

Il Milan continua ad inseguire il ritorno in Europa
Il Milan continua ad inseguire il ritorno in Europa ANSA

MILANO - Sabato a San Siro, con inedito orario alle 12:30, Inter e Milan si sfideranno in quello che non sarà solamente un semplice derby, ma anche un vero e proprio spareggio per entrare in Coppa Uefa. La lotta per un posto in Europa, infatti, si è ridotta a quattro contendenti per le tre piazze a disposizione, ma se la Lazio appare tranquilla del suo piazzamento e l’Atalanta è in gran forma e sicura del fatto suo, altrettanto non si può dire delle due compagini milanesi, consapevoli che, a questo punto del campionato, perdere ulteriormente terreno sarebbe devastante. Il Milan giunge al derby certamente più tranquillo e carico dal 4-0 contro il Palermo, mentre l’Inter è reduce dal clamoroso ko di Crotone che ha rimesso in discussione l’intero lavoro di Stefano Pioli e la candidatura stessa del tecnico in vista dell’anno prossimo.

Strategie e rischi

Questo è quanto pensano anche i giornalisti ed i commentatori della redazione sportiva di Sky, pronti a dire la loro in vista di Inter-Milan: «Per l’Inter sarebbe gravissimo arrivare in classifica alle spalle del Milan - afferma ad esempio il giornalista Paolo Condò - e l’ambiente nerazzurro è al momento in subbuglio, i rossoneri possono approfittarne e dare ai cugini il colpo di grazia, anche perché la squadra di Montella è tranquilla, sa che i trova in una posizione dove non immaginava di essere e questo può contare molto in una gara tirata come sarà quella di sabato». Gli fa eco anche Alessandro Costacurta, ex difensore milanista dal 1986 al 2007: «Sì, il Milan sta decisamente meglio nonostante il pareggio di Pescara di dieci giorni fa, può vincere. Ma attenzione all’Inter - ammonisce poi l’ex calciatore - perché l’Inter sarà ferita e darà battaglia; certamente confusa, ma ferita e battagliera». Il ruolo di favorito, insomma, non deve tranquillizzare più di tanto il Milan.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal