23 agosto 2019
Aggiornato 02:00

Di Giannantonio operato alla clavicola dopo la caduta nei test

Il 18enne pilota romano è stato sottoposto oggi all'intervento chirurgico a Cattolica, per ricomporre la frattura riportata nell'incidente a Valencia. L'operazione si è conclusa con successo: «Tornerò in pista nelle prove di marzo»

Fabio Di Giannantonio con la sua Honda
Fabio Di Giannantonio con la sua Honda Gresini Racing

CATTOLICA – Il pilota del team Gresini Moto3 Fabio Di Giannantonio è stato sottoposto oggi a un intervento per ridurre la frattura alla clavicola destra, rimediata dal diciottenne romano in una caduta di cui è stato protagonista lo scorso 9 febbraio, nel corso del secondo e ultimo giorno di test sul circuito di Valencia. L’operazione è stata condotta nel centro di chirurgia della spalla di Cattolica dal dottor Giuseppe Porcellini, il quale ha inserito una placca per ricomporre la frattura. L’intervento è riuscito con successo e il Diggia potrà iniziare a brevissimo un intenso programma di riabilitazione. Di Giannantonio sarà costretto a saltare i prossimi test, in programma a Jerez de la Frontera il 22 e 23 febbraio, ma se tutto procederà regolarmente tornerà in pista per i test ufficiali previsti dall’8 al 10 marzo, sempre sul circuito di Jerez. «L’operazione è andata bene e il morale è come sempre molto alto – commenta il giovane talento capitolino – Dovrò rimanere in ospedale fino a giovedì, dopodiché inizierò la riabilitazione e lunedì tornerò in palestra per riprendere a fare un po’ di attività. Ovviamente ci vorrà un po’ di tempo prima di poter tornare in sella, ma sono convinto che potrò essere in ottima forma in tempo per i test Irta in programma a Jerez all’inizio di marzo».