16 settembre 2019
Aggiornato 12:00

Giovanni Galli: “Assurdo criticare Donnarumma”

L’ex portiere del Milan difende il giovane milanista sul quale nell’ultima settimana sono piovuti giudizi forse troppo negativi

MILANO - Nel Milan in piena crisi ed ormai fuori anche dalla zona Uefa, è finito nel calderone di critiche e polemiche anche Gianluigi Donnarumma, forse l’unico vero campione della squadra di Montella. I due gol subiti contro il Napoli, la punizione di Pjanic a Torino in Coppa Italia e la prestazione con sconfitta di Udine hanno alzato ulteriormente il polverone di polemiche attorno al diciassettenne portiere rossonero, difeso però da un suo illustre predecessore, vale a dire Giovanni Galli, portiere del Milan di Sacchi, che a proposito di Donnarumma afferma: «Col Napoli ha sbagliato qualcosa, è vero, ma trovo assurde queste critiche che gli sono piovute addosso. Donnarumma ha 17 anni, può e deve sbagliare, anche così si cresce; e poi, se posso permettermi, hanno sbagliato Messi e Higuain ai campionati del mondo, può sbagliare qualcosa anche un ragazzo minorenne che è e resta un vero fenomeno, di portieri come lui ne nasce uno ogni 50 anni, e infatti prima Zoff, poi Buffon ed ora Donnarumma, i tempi sono quelli». Facile esaltarsi prima, facile deprimersi ora: nello schizofrenico ambiente milanista sta precipitando anche la posizione dell’unico fenomeno dello sgangherato organico di Montella.