20 luglio 2019
Aggiornato 12:01

Bazzani sul derby: "Zapata se non recupera Romagnoli"

In casa Milan c'è ancora il grande dubbio sul difensore romano: più no che si il suo recupero e per affiancare Paletta al centro della retroguardia rossonera si giocano un posto il rientrante Zapata e Gustavo Gomez

MILANO - Il derby si avvicina e nel Milan tiene ancora banco il dubbio legato alla presenza di Alessio Romagnoli, sempre alle prese con il suo rognoso fastidio muscolare all'inguine che lo sta portando via via verso la rinuncia alla stracittadina milanese in programma domenica sera a San Siro. Troppo alto il rischio per Montella di spedire in campo un Romagnoli malconcio e vederselo poi accasciato a terra a chiedere il cambio dopo pochi minuti (ricordate Thiago Silva in Milan-Roma dell'aprile 2012?). Per la probabile sostituzione del difensore di Anzio, il ballottaggio è fra il ruvido e poco convincente, ma con condizione fisica migliore, Gustavo Gomez, oppure Cristian Zapata, appena rientrato da un lungo infortunio; Montella si porterà il dubbio fino alla fine, poi sceglierà chi affiancare a Gabriel Paletta al centro della retroguardia rossonera.

Zapata più fresco

Un consiglio prova a darglielo pure Fabio Bazzani, ex centravanti di Sampdoria e Lazio, noto tifoso milanista: "Io penso che il Milan cercherà di recuperare Romagnoli fino alla fine - afferma l'ex calciatore - perchè è un calciatore troppo importante per Montella, ma non penso che si rischierà più del necessario. Io, se proprio Romagnoli non recuperasse, farei giocare Zapata che è vero che rientra ora, ma ha lavorato a Milanello per due settimane, è in gruppo da un mese e non ha il fuso orario sudamericano come Gomez che rientrerà affaticato e stanco fisicamente e mentalmente".