6 giugno 2020
Aggiornato 23:00
Calcio

Milan cinese, probabile l'ingresso in borsa dei rossoneri

La chiusura col gruppo asiatico che diventerà proprietario del 100% del club potrebbe portare all'entrata rossonera a Piazza Affari

MILANO - L'insediamento ufficiale non c'è ancora stato e non ci sarà prima dell'autunno, ma i progetti del nuovo Milan formato cinese iniziano già a prendere forma: tanto per cominciare c'è il nuovo amministratore delegato che sarà Marco Fassone, e questo è ufficiale, poi ci sono i 100 milioni di euro che la nuova proprietà vuole investire nel calciomercato quando riaprirà i battenti a gennaio ma soprattutto a giugno del 2017. Infine ecco la novità che potrebbe diventare realtà in pochi mesi: il Milan potrebbe essere quotato in borsa con l'ingresso della nuova presidenza. Dalla Cina la voce rimbalza sempre più spesso e con sempre più autorevolezza, soprattutto se a capo della cordata asiatica ci sarà il gruppo Sino-Europe Sports Investment. Un passo importante e rivoluzionario, anche se ciò che preme di più agli appassionati milanisti sono quei tanti milioni promessi in sede di calciomercato: da lì il Milan potrà veramente ripartire dopo i patimenti delle ultime travagliate stagioni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal