30 settembre 2020
Aggiornato 20:30
Calcio

Marani: “Berlusconi dà retta solo a se stesso”

Il vicedirettore di Sky Sport 24 esclude la possibilità che il sostegno della squadra verso Mihajlovic possa incidere nella conferma dell’allenatore del Milan a giugno

MILANO - Come due anni fa per Clarence Seedorf, come l’anno scorso per Filippo Inzaghi, anche quest’anno per Sinisa Mihajlovic la primavera porta solo dubbi: ma non suoi, bensì del presidente Berlusconi che ha in mente l’ennesimo stravolgimento in panchina dopo l’ennesima fallimentare stagione (salvabile ancora con la finale di Coppa Italia), dovuta però alle negligenze della società più che all’incapacità (peraltro non vera) dei tecnici. Lo spogliatoio è però unito intorno a Mihajlovic e ne chiede a gran voce la conferma: basterà questo attaccamento del gruppo a convincere il presidente e farlo recedere dai suoi bizzarri propositi? Matteo Marani, vicedirettore di Sky Sport 24 ed ex direttore del Guerin Sportivo, è scettico: «Io credo che Berlusconi non ascolti nessuno - sostiene il giornalista - dà retta solo alle sue idee. Mai come quest’anno i calciatori del Milan hanno fatto gruppo intorno all’allenatore, eppure secondo me non basterà a dare a Mihajlovic un’altra possibilità». La verticale caduta del Milan continua, il ritorno a grandi livelli è ormai più di un miraggio.