6 giugno 2020
Aggiornato 17:00
Tennis | WTA Brisbane

Una Azarenka in versione de luxe «stoppa» Roberta Vinci

La 32 tarantina, numero 15 Wta ed ottava testa di serie, ha ceduto per 61 62, in un'ora e 18minuti di partita, alla 26enne bielorussa di Minsk. Sara Errani polemica con Halep e Sharapova.

BRISBANE - Una Vika Azarenka in versione de luxe stoppa Roberta Vinci nei quarti del «Brisbane International», torneo WTA Premier dotato di un milione di dollari di montepremi (combined con un Atp 250) in corso sui campi in cemento del Queensland Tennis Centre della città australiana, uno dei tre appuntamenti che aprono la nuova stagione del circuito femminile.
La 32 tarantina, numero 15 Wta ed ottava testa di serie, ha ceduto per 61 62, in un'ora e 18minuti di partita, alla 26enne bielorussa di Minsk.
Resta comunque l'ottimo torneo della pugliese che ha sconfitto in tre set Jelena Jankovic all'esordio ed ha lasciato due game alla slovacca Dominika Cibulkova, finalista nel 2014 agli Australian Open al secondo turno.

Sara Errani polemica con Halep e Sharapova
Probabilmente c'entra anche la sconfitta rimediata al primo turno contro la Bencic, ma a Sara Errani i ritiri di Simona Halep e soprattutto di Maria Sharapova a Brisbane proprio non sono andati giù. E la 28enne romagnola lo ha fatto capire con un «tweet» piuttosto esplicito (anche se ha evitato di fare nomi): «Quanti altri tabelloni ha intenzione di sballare?? #tantopersapere»
Va ricordato che la rumena, numero uno del seeding del torneo australiano, si è ritirata a tabellone compilato per un problema alla gamba (al suo posto la lucky loser belga Yaseline Bonaventure), mentre la russa, campionessa in carica, a poche ore dal suo match d'esordio ha lamentato un problema all'avambraccio destro (sostituita in tabellone dalla connazionale Margarita Gasparyan).

I capricci delle star, soprattutto del circuito rosa, non sono certo una novità
Lunedì alla Hopman Cup (torneo/esibizione) c'era stato il forfait di Serena Williams per un'infiammazione al ginocchio (i ritiri all'ultimo minuto della numero uno del mondo sono frequenti). La verità è che con gli Australian Open quasi ad inizio stagione - ma questo vale anche per gli altri Slam - gli appuntamenti precedenti vengono "utilizzati" dalle più forti solo come preparazione. E all'accenno del più piccolo problema ecco che arriva il forfait.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal