7 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Nadal: La mia priorità? Una carriera lunga

Il tennista spagnolo, fermo ai box dal 28 giugno a causa di un problema al ginocchio, ha parlato di sé e della sua condizione fisica ai microfoni della CNN: «Per me la priorità è avere una lunga carriera ed essere competitivo nei tornei che realmente mi interessano»

MADRID - Sereno, nonostante l'infortunio. Rafael Nadal, fermo ai box dal 28 giugno a causa di un problema al ginocchio, ha parlato di sé e della sua condizione fisica ai microfoni della Cnn: «Per me la priorità è avere una lunga carriera ed essere competitivo nei tornei che realmente mi interessano - afferma il tennista spagnolo, sceso al quarto posto della classifica Atp -. In questo momento non guardo il 'ranking': preferisco perdere qualche posizione ma non rischiare di compromettere la carriera».

OBIETTIVO AUSTRALIA - L'ultima apparizione di Rafa risale al secondo turno di Wimbledon, quando fu eliminato a sorpresa dal ceco Lukas Rosol a causa proprio dei problemi fisici. L'ex numero uno al mondo ha inoltre perso i Giochi Olimpici di Londra 2012, dove avrebbe dovuto essere anche il portabandiera della delegazione spagnola: «Quando si verificano questi episodi la cosa migliore che si possa fare è quello che sto facendo io: stare a casa - aggiunge Nadal -. Questo è un infortunio al ginocchio, nient'altro, e mi permette di continuare a vivere felicemente, benché non posso fare subito quello che mi piacerebbe fare in questo momento: giocare a tennis».
L'obiettivo di Nadal, ad oggi, è arrivare competitivo al primo Slam della nuova stagione, a gennaio in Australia: «La mia aspirazione è sentire che posso competere un'altra volta al massimo contro chiunque - conclude il campione iberico da Città del Messico -. Sono cosciente che vincere in Australia è molto difficile, perché il periodo di gare che avrò avuto a disposizione prima del torneo sarà ridotto».