2 giugno 2020
Aggiornato 13:30
Si tratta dell'ultimo di una serie di fatti di cronaca nera

Napoli: rapinato il procuratore di Cavani

Ieri sera, intorno alle 20, l'agente del giocatore uruguaiano è stato vittima di una rapina in corso Garibaldi In pieno centro. Rubato il Rolex e il portafogli

NAPOLI - Paura in pieno centro a Napoli per Claudio Anellucci, il procuratore dell'attaccante azzurro Edinson Cavani. Ieri sera, intorno alle 20, l'agente del giocatore uruguaiano è stato vittima di una rapina in corso Garibaldi. Due uomini armati, a bordo di uno scooter e con il volto coperto dal casco, si sarebbero avvicinati all'auto guidata da Anellucci: dopo avere rotto il vetro anteriore dal lato di guida utilizzando il calcio della pistola, i due malviventi avrebbero obbligato il procuratore a consegnare loro tutto quello che aveva, puntando l'arma anche sulla pancia della compagna, seduta al suo fianco e incinta di sette mesi. Anellucci ha consegnato ai rapinatori il Rolex e il portafogli.

Si tratta dell'ultimo di una serie di fatti di cronaca nera che hanno visto vittime i giocatori del Napoli e persone a loro vicine. Lo stesso Cavani, un paio di mesi fa, aveva subito un furto nella sua abitazione. In seguito a quell'episodio, una rappresentanza di tifosi napoletani era persino scesa in strada per esprimere solidarietà nei confronti dell'uruguaiano. Anche Hamsik era stato scosso dalla rapina subita dalla moglie (incinta) alla quale i malviventi hanno rubato la Bmw da sotto gli occhi minacciandola con una pistola. Stesso destino per la compagna di Lavezzi, Yanina, alla quale vennero sottratti il Rolex e un braccialetto di diamanti. Alle fidanzate di Fideleff e Aronica, invece, i rapinatori hanno rispettivamente rotto il vetro dell'auto e rubato una Fiat 500.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal