14 giugno 2021
Aggiornato 05:00
Formula 1

Tom Cruise... alla guida di una Red Bull

Test segreto per l'attore seguito dall'ex pilota David Coulthard. Ecclestone: «Schumacher dovrebbe dirigere una scuderia». Domenicali: «Pronti ad un grande finale di stagione»

LOS ANGELES - Lo scorso 15 agosto una Red Bull ha sfrecciato a 290 km/h sul circuito di Willow Springs, a Rosamund. Alla guida della monoposto non c'erano però nè Webber nè Vettel. Nel test segreto organizzato in California dalla casa automobilista austriaca l'inedito driver era Tom Cruise. Il magazine Autosport riferisce che la prova rientrava nell'ambito di un tour promozionale della Red Bull Racing.
Cruise ha avuto a disposizione un'intera giornata per prendere confidenza con la Red Bull e nella sua avventura è stato seguito dall'ex pilota David Coulthard. L'attore ha completato 24 giri, durante i quali si è distinto per una buona padronanza della vettura. «Tom ci sa davvero fare - ha detto Coulthard - Mi ha sorpreso, si è adattato subito e ha guidato davvero forte».

Ecclestone: «Schumacher dovrebbe dirigere una scuderia» - Bernie Ecclestone, il patron della Formula 1, rivela all'agenzia di stampa tedesca Dpa che il pilota tedesco sarebbe un ottimo capo di un team, aggiungendo che «con la sua esperienza e il suo talento sarebbe qualcosa di ideale».
Fra due giorni il sette volte campione del mondo festeggia 20 anni di permanenza della classe regina dei motori. Infatti Schumacher debuttò il 25 agosto del 1991 sul circuito di Spa-Francorchamps. Nel 1992 conquistò nel Gran Premio del Belgio la prima delle 87 vittorie della sua carriera. Il contratto che lega Schumi alla Mercedes Gp scade alla fine del 2012.

Domenicali: «Pronti ad un grande finale di stagione» - Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, esprime la voglia di ricominciare che si respira a Maranello dopo la sosta estiva e in vista della seconda parte del Mondiale di Formula 1: «Tutti a Maranello mi sembrano molto motivati: abbiamo ricaricato le batterie per affrontare nella maniera migliore la seconda parte della stagione - dice Domenicali - condividiamo lo stesso approccio, pronti a tornare in pista. Il nostro obiettivo realistico per queste otto gare è quello di cercare di vincerne quante più possibile e di portare a casa quanti più punti possibili. Sono sicuro che possiamo raggiungere ottimi risultati ma dovremmo evitare di guardare alla classifica perchè siamo perfettamente consapevoli che vincere il campionato sarà molto difficile da conquistare, visto il distacco attuale: vediamo come andranno le prossime gare».