25 luglio 2024
Aggiornato 02:00
La pazza idea di Fowler

Rooney tentato dall'Australia

Blitz dell'ex star di Liverpool: «Gli ho chiesto di venire a Perth»

PERTH - Fermi tutti. Wayne Rooney dice addio al Manchester United per andare a giocare in Australia!? L'ipotesi è quantomeno inverosimile, ma a sentire Robbie Fowler il centravanti della nazionale inglese sarebbe quantomeno tentato dall'idea di salutare il calcio europeo per vestire la maglia dei Perth Glory. Fowler, che si sta godendo il viale del tramonto nella A-League australiana dopo una carriera spesa essenzialmente tra Liverpool, Manchester City e Leeds United, ha gettato il sasso nello stagno in un'intervista pubblicata dal sito internet dei Glory.

Segnali positivi - «Probabilmente le intenzioni di Rooney circa l'addio al Manchester United sono diventate pubbliche soltanto negli ultimi giorni, ma lo so da due settimane», ha detto Fowler, che ha poi raccontato un autentico blitz in Gran Bretagna per sondare il terreno: «E' per questo motivo che sono tornato a casa, per capire se fosse interessato a venire a Perth. E i segnali sono stati positivi. La nostra chiacchierata mi ha davvero soddisfatto», ha aggiunto Fowler, «e ora vedremo dove ci porterà. Lui è molto, molto interessato. Gli ho detto quanto sia bello qui a Perth. Al momento prende tempo ma la situazione mi sembra positiva».

Il club australiano ha chiarito di essere interessato a Rooney ma di non avere fatto alcuna proposta formale al Manchester United. Non solo, il vice presidente Lui Giuliani ha fatto intendere che a Perth si sogna ma con una sana dose di realismo, anche perché il numero 10 del Manchester United proprio ieri ha chiarito di voler lasciare Old Trafford per il ridimensionamento delle ambizioni del club timonato da Sir Alex Ferguson. «Se Rooney fosse svincolato e Fowler riuscisse a muovere le pedine giuste allora ci piacerebbe avere Wayne qui, ai Perth Glory, anche soltanto come ospite. Ma se quattro anni fa avessi detto che la nostra squadra avrebbe schierato Robbie Fowler tutti si sarebbero messi a ridere», ha detto Giuliani.