29 marzo 2020
Aggiornato 21:30
Ma il mistero resta

La Iaaf conferma l'ok al ritorno della Semenya

Accettate le conclusioni della commissione medica. I risultati dei test dell'atleta resteranno segreti

JOHANNESBURG - La Iaaf ha confermato che Caster Semenya potrà tornare a gareggiare, ma l'alone di mistero che circonda la mezzofondista sudafricana sembra destinato a rimanere. Dopo le anticipazioni diffuse in mattinata dal padre dell'atleta la Federatletica internazionale ha fatto sapere di avere «accettato le conclusioni» a cui è giunta la commissione medica incaricata di fare luce sull'effettiva natura sessuale della Semenya, finita al centro di un lungo caso dopo la medaglia d'oro vinta negli 800 metri ai Mondiali di atletica disputati lo scorso anno. La 19enne sudafricana, secondo alcune fonti affetta da una particolare forma di ermafroditismo, può tornare a gareggiare con effetto immediato. La Iaaf ha fatto sapere che i risultati dei test resteranno segreti e che la federazione non si esprimerà più sulla vicenda.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal