30 marzo 2020
Aggiornato 12:00
Calcio. Coppa d'Africa

Mitragliato il pullman del Togo, giocatori feriti

Sarebbero stati colpiti due elementi della nazionale

CABINDA - Il bus della nazionale di calcio del Togo è stato oggetto di un attacco a colpi di mitra inscenato dai ribelli all'ingresso della frontiera in Angola, che da domenica sarà sede della Coppa d'Africa. Lo ha raccontato ai giornalisti francesi il centrocampista Thomas Dossevi del Nantes. «Ci hanno mitragliato, ci hanno salvato due auto della polizia», ha raccontato Dossevi. «Due giocatori e alcuni altri passeggeri sono rimasti feriti». I giocatori feriti sono il portiere Kodjovi Obilale e il difensore Serge Akakpo. Gli altri feriti sono l'autista del pullman, un aiuto allenatore, un medico e un giornalista. Da RMC un altro calciatore togolese, Alaixys Romao del Grenoble, ha parlato di sette feriti in tutto.

L'incidente potrebbe mettere in discussione la partecipazione del Togo alla rassegna continentale. Secondo RMC l'attacco avrebbe avuto luogo attorno alle 15.15 di questo pomeriggio, all'ingresso del pullman della squadra nel territorio di Cabinda, una delle quattro località che ospiteranno gli incontri della Coppa d'Africa in Angola. I testimoni hanno parlato di un attacco brutale.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal