11 dicembre 2019
Aggiornato 14:30

Mosley potrebbe lasciare Fia se Fota rinuncia a nuovo mondiale

Il Presidente della Federazione potrebbe non ricandidarsi ad ottobre

LONDRA - Max Mosley, presidente della Federazione internazionale dell'automobile (Fia), starebbe pensando di uscire di scena. Il numero uno della Fia potrebbe non ricandidarsi ad ottobre se l'associazione dei team di Formula 1 (Fota) rinuncerà al progetto di organizzare un Mondiale alternativo.

Lo afferma il Times alla vigilia del Consiglio Mondiale della Fia in programma domani a Parigi. L'atteggiamento della Fota, secondo il quotidiano, rappresenterebbe per Mosley un attacco personale e all'autorità della Fia. Quindi se la posizione di Luca Cordero di Montezemolo (presidente Fota) non dovesse cambiare il presidente della federazione non potrà far altro che considerare la sua non permanenza al timone l'unica soluzione.

Ieri però Bernie Ecclestone, detentore dei diritti commerciali del circus, ha lanciato un chiaro messaggio. "Penso che forse, forse, lui abbia ragione a lungo termine, ma sul breve periodo sbaglia", ha detto Ecclestone su Mosley. "Se i lunatici (Fota) se ne vanno e provano a organizzare un proprio campionato si rischia di distruggere la Formula 1 e ciò che hanno cercato di realizzare".