25 febbraio 2021
Aggiornato 15:00
CALCIO

Moratti: «L'Inter su Benzema? Qualcosa di vero c'è»

«Non vogliamo vendere Ibra, ma se capitasse saremmo pronti»

MILANO - Il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, è tornato a parlare oggi della trattativa con il Barcellona per Zlatan Ibrahimovic: «Con Laporta ci siamo lasciati dicendo che forse è meglio tenerci i nostri giocatori. E' una persona molto simpatica, è stata una cena piacevole» ha dichiarato ai microfoni di Sky. «Io credo che ora lasciamo al tempo la possibilità di vedere chi ha una buona idea che vada bene, altrimenti rimaniamo come siamo. Noi siamo soddisfatti di Ibrahimovic e loro sono soddisfattissimi di Eto'o, che anche io considero molto forte, ma che nella loro organizzazione è fondamentale».

Escluse invece le voci di un'offerta per il giocatore svedese presentate dal Manchester United: «Finora non abbiamo sentito nessuno, finora le informazioni le trovo sui giornali. Ci sono delle buone idee, - ha chiarito Moratti - ma non si sta muovendo moltissimo e noi non abbiamo tutta questa necessità di muoverci».

Confermate invece le indiscrezioni che vorrebbero l'attaccante francese Karim Benzema nel mirino dei nerazzurri: «Se è vero che lo abbiamo chiesto? Io credo che fosse un po' vero sia il fatto che stiamo guardando gli altri giocatori per valutare quali siano i veri valori di mercato» ha replicato il massimo dirigente di via Durini. «Per il momento la nostra politica è quella di tenere quello che abbiamo, stando attenti a quello che c'è sul mercato perché se capitasse di vendere saremmo pronti».

Tornando a Ibrahimovic, Moratti spiega di non essere particolarmente infastidito dalle: «Ho simpatia per lui, quindi quando ci parliamo lo vedo sempre come una persona simpatica, allegra e molto professionale. Non è il primo anno che ci troviamo in questa situazione, è costantemente qualcosa in cui mi sono trovato l'anno scorso e due anni fa. Non so quanto stavolta sia seria questa cosa, certo che non è che non ci dormo la notte».