Speciale Festival dell’Oriente

Festival dell’Oriente: i gioielli che fanno bene alla salute

Al festival dell’Oriente al padiglione Oval si trovano anche oggetti artigianali come quelli di Gio Gio design che si prendono cura del tuo aspetto e benessere

Al festival dell’Oriente di Torino abbiamo incontrato Giorgia e Christian dello stand Gio Gio Design che si occupano della realizzazione di gioielli in rame che, oltre a essere belli, possono promuovere anche il nostro benessere. Ecco perché dalla voce dei realizzatori.

Perché avete scelto il rame per la realizzazione dei vostri gioielli?
«Io ho iniziato l’attività lavorando l’argento, poi mi sono avvicinata al rame a causa delle sue particolari proprietà. Innanzitutto è privo di nichel, è naturale ed è molto morbido da lavorare. Io ho iniziato da dei piccoli anelli poi da lì mi sono resa conto che è piaciuto molto al pubblico e mi hanno chiesto di fare una linea diversa. Quindi ho cominciato a realizzare bracciali», spiega Giorgia Fabris.

Le proprietà dei bracciali in rame
«I bracciali hanno ottime virtù per il nostro benessere: sono antibatterici e ottimi conduttori di calore. Inoltre sono in grado di riequilibrare il corpo da quella che è l’energia statica. Soprattutto quando ci sono giornate molto ventose e andiamo a toccare un oggetto neutro percependo una piccola scintilla. Se si indossano i bracciali in rame con i due poli staccati si aiuta a evitare questo fastidioso fenomeno».

Come si fa a rendere il rame così lucido?
«In principio il rame possiede una colorazione abbastanza scura, ma dopo la lavorazione dei granuli esposti a fiamma assumono una colorazione molto più scura. Dopo vari lavori in laboratorio si ottiene il metallo finito e lucido con vari macchinari. Comunque tutto rigorosamente artigianale», conclude Fabris.