18 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Saluto al sole video lezione

Lezioni di Ashtanga Yoga: saluto al sole, surya namaskara

Come si fa il saluto al sole in tre varianti diverse. Base, intermedia e avanzata spiegate da Giuseppe Panarello.

http://rrr.sz.xlcdn.com/?account=diariodelweb&file=salute%2F20160114_salute_surya_namaskara.mp4&type=streaming&service=wowza&protocol=rtmp&output=smil

Tutti hanno sentito parlare di Yoga, pochi, tuttavia, conoscono l’Ashtanga Yoga, una tecnica decisamente più dinamica che utilizza, però, le medesime Asana e sequenze della versione «classica». Nel video, Giuseppe Panarello, istruttore di Ashtanga Yoga, mostra l’esecuzione del surya namaskara – o saluto al sole – eseguito in tre diverse varianti.

Scegli la versione più adatta a te
Nel video vengono mostrate tre varianti differenti di surya namaskara. Se non hai mai avuto a che fare con questa tecnica o non hai ancora molta flessibilità è consigliabile eseguire l’esercizio nella versione Base. Nelle sequenze tale versione è praticata da Francesca Panarello, Ahstanga teacher presso Vinyasa Studio di Torino. Se invece hai già avuto a che fare con lo yoga o hai già preso alcune lezioni, probabilmente conosci già un po’ il saluto al sole. Segui le sequenze mostrate da Valentina Albera, anche lei insegnante di Ashtanga Yoga. Infine, se già pratichi da tempo questa antica disciplina e vuoi solo provare questo stile di Yoga prettamente dinamico, non ti resta che seguire le indicazioni dell’ultima insegnante di Ashtanga: Giorgia Bruno.

  • Approfondimento: cos’è l’Ashtanga Vinyasa Yoga
    Si tratta di una pratica promossa dall’insegnante indiano di yoga, K. Pattabhi Jois. Viene considerata una pratica molto moderna di yoga essendo stata ideata a metà del 1900. L’istruttore ha anche fondato, nel 1948, l’Ashtanga Yoga Research Institute. Il termine Ashtanga significa, in sanscrito, «otto membra». Tale numero deriva dal sistema Yoga di Patanjali, che è conosciuto anche come «Sentiero degli Otto Passi».

Surya Namaskara e la tradizione
La tradizione «Ashtanga» suggerisce di iniziare la pratica sempre con cinque ripetizioni di saluto al sole «A» (Surya Namaskara A) e cinque ripetizioni di saluto al sole (Surya Namaskara B). Dopo di che si esegue una delle seri serie indicate dalla disciplina e si termina con un’apposita sequenza chiamata, appunto, «chiusura».