15 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Carne di rettile nel piatto

Hamburger con carne di coccodrillo al ristorante, intervengono i carabinieri Nas

I Carabinieri del NAS hanno sequestrato 5 kg di hamburger prodotti con carne di rettile, in particolare di coccodrillo. Denunciata la proprietaria del ristorante

Coccodrilli
Coccodrilli Shutterstock

MILANO – Servivano hamburger di coccodrillo in un ristorante. Accade a Milano, dove i carabinieri del NAS hanno sequestrato ben 5 kg di questi hamburger a base di carne di rettile che, al di là dei ‘gusti’ personali, è vietata in Italia. La carne di coccodrillo sequestrata dal NAS era proveniente da un Paese africano, ed era del valore di 350 euro.

L’intervento del Nas
Come riporta una nota del NAS, «la misura è stata eseguita in base a una disposizione del Ministero della Salute, che vieta l’importazione in ambito nazionale di carne di rettile e prodotti derivati. Per la violazione riscontrata, i Carabinieri hanno deferito la proprietaria di un ristorante all’Autorità Giudiziaria del capoluogo lombardo. Sempre il NAS di Milano ha eseguito un altro controllo, questa volta presso un bar/trattoria. Al termine dell’ispezione, i militari hanno segnalato il responsabile legale dell’esercizio per le gravi carenze igienico – strutturali che vi erano rilevate. L’Agenzia di tutela della salute (ATS) della città metropolitana di Milano, intervenuta sul posto, ha emesso un provvedimento di immediata chiusura dell’attività commerciale, il cui valore è di 150.000 euro. Il proprietario del bar, inoltre, dovrà pagare sanzioni amministrative per un importo di 5.000 euro.