18 agosto 2019
Aggiornato 23:30
Michael Messenger

Bambino di 12 anni muore dopo l'inizio dei sintomi influenzali. Era stato vaccinato

Un bambino di dodici anni muore pochi giorni dopo aver accusato i primi sintomi influenzali. L’autopsia stabilirà la vera causa del decesso

MICHIGAN - Un’altra tragedia verificatosi a causa dell’influenza. Quest’anno i virus stanno mietendo parecchie vittime. A esserne coinvolte sono persone insospettabili come il 18enne di Bergamo morto recentemente per colpa di una polmonite insorta a seguito di una sindrome influenzale. E ancora più imprevedibile è stato il decesso di un bambino di appena 12 anni: da alcuni giorni mostrava i sintomi tipici dell’influenza ma, da un momento all’altro, ha perso la vita. Ecco i dettagli della vicenda.

Peggioramento dei sintomi
Il ragazzo si chiamava Michael Messenger e aveva appena dodici anni. Da alcuni giorni accusava sintomi simil influenzali, ma una di quelle sere, poco dopo aver cenato, ha vomitato. Allarmato per questo sintomo inusuale, la mamma Jessica Decent-Doll sceglie di portarlo in un centro medico vicino a casa. I medici hanno valutato lo stato di salute generale del bambino ed effettuato un test rapido per l’influenza. Pare che quest’ultimo sia risultato negativo.

Un farmaco anti-nausea
Il dottore che ha visitato il piccolo Micheal ha anche controllato tutti i valori vitali del bambino. A loro avviso era tutto nella norma. Per tale motivo il personale medico ha scelto di somministrare un farmaco anti-nausaea per alleviare il vomito. I farmaci sono anche stati prescritti per ulteriori dosaggi.

L’inizio del dramma
«Il dottore – racconta la mamma – ha detto di tenerlo d’occhio e continuare a dargli dei liquidi».  E così è stato fatto. Tuttavia, la mattina seguente, quando la madre si è recata nella sua stanza per svegliarlo ha assistito a una scena raccapricciante. Il piccolo era a terra, quasi totalmente privo di sensi: «quando sono entrata nella sua stanza, lui era sul pavimento. I suoi occhi erano aperti e mi stava guardando. L’unico modo in cui posso descrivere il suo aspetto è che sembrava un pesce fuor d’acqua… Un pesce che cerca di respirare».

La corsa in ospedale
Il padre del bambino chiamò immediatamente i soccorsi ed eseguì la Rianimazione Cardio Polmonare (RCP) in attesa dell'arrivo dei paramedici. Tuttavia, tutti gli sforzi di rianimarlo – anche una volta arrivato al pronto soccorso – sono risultati vani. Un’ora e mezza dopo il povero dodicenne muore in ospedale. Al momento nessuno sa cosa sia accaduto esattamente e per stabilire le vere cause del decesso è necessario attendere i risultati dell’autopsia.

Un’influenza pericolosa
«Questa influenza – ha dichiarato Times Herald Decent-Doll – o qualunque cosa ci sia in giro quest’anno è incredibilmente pericolosa», ha detto al Times Herald. La famiglia è rimasta sconcertata per l’accaduto in quanto avevano preso tutte le misure di sicurezza possibili, per proteggere il figlio, compreso il vaccino antiinfluenzale. Tuttavia, è importante sottolineare che il  Centro per il controllo delle malattie (CDC) ha specificato che il vaccino antinfluenzale riduce la probabilità che qualcuno contragga il virus dal 10 al 60 percento dei casi, e quindi non garantisce la protezione totale dall'influenza.