29 settembre 2020
Aggiornato 12:30
Gonfiore di stomaco, addominale e intestino, le cause

Gonfiore a stomaco e pancia? 5 motivi per cui (forse) ti accade

Le cause più comuni del meteorismo e i suggerimenti per ridurlo in maniera naturale

pancia e stomaco (o addominale) è un problema molto diffuso, specie negli ultimi anni tempi in cui impera la vita frenetica, l’ansia, lo stress e uno stile di vita poco salutare. Ma quali sono i motivi per cui a certe persone accade più di altre? Ecco cinque possibili cause che forse riguardano proprio te.

Il problema più comune: la pigrizia
È tipico di chi fa i pasti molto abbondanti o di chi prosegue con il suo lavoro da ufficio dopo aver mangiato. Se al termine del pranzo o della cena ci si mette subito seduti o, peggio, si sonnecchia si può assistere a un rallentamento della digestione. Se è pur vero che dopo aver mangiato è bene non fare movimento eccessivo è anche vero che se si tra troppo fermi – magari seduti con una postura non adeguata che comprime fegato e stomaco – si possono avere problemi di gonfiore intestinale.

  • Tips: dopo i pasti fai una camminata leggera, migliora la digestione e riduce i livelli di glucosio nel sangue.

Mangiare troppo e in fretta, fa accumulare gas in eccesso
Gli esperti non smettono mai di ripeterlo: mangiare troppo velocemente può dar luogo a gonfiore sia a livello di stomaco che di intestino. Così facendo, infatti, si inghiottono eccessive quantità di aria che portano all’aerofagia e al meteorismo. Anche mangiare eccessivamente può causare lo stesso disturbo. Se fai una vita piuttosto sedentaria e lavori in un ufficio ricordati che il pasto deve essere leggero e facilmente digeribile. Un intero piatto di pasta, più magari un secondo e contorno, potrebbe essere troppo.

  • Tips: durante il pranzo prova a evitare la pasta e sostituisci con una bella insalata di cereali integrali in chicchi, verdure, frutta secca e fresca. Si tratta di cibi altamente nutrienti che riducono la sensazione di gonfiore.

Non usare chewing-gum
Se mastichi chewing-gum durante le giornate, specie lontano dai pasti, è molto probabile che tu abbia problemi di gonfiore intestinale. Masticando la «gomma», infatti, inghiotti enormi quantità di aria e avvii il processo digestivo, senza però far entrare la minima parte di cibo nello stomaco.

  • Tips: sostituisci la gomma da masticare con qualcosa di nutriente e benefico come delle mandorle o degli anacardi.

Bevi più acqua e riduci i problemi intestinali
È molto frequente vedere le persone che soffrono di stitichezza avere anche a che fare con il gonfiore allo stomaco. Questo perché il gas presente nell’intestino, essendo di natura leggera, tende a salire verso l’alto. Se la causa è la stipsi, quindi, fai più movimento durante il giorno, evita alimenti che peggiorano il problema come cibi tropo speziati e cioccolato e bevi grandi quantità di acqua durante la giornata. La mattina, devi però berne di più rispetto al pomeriggio, in tali ore, infatti, l’organismo ha più «attivi» i processi di depurazione.

Mangia più fibre e alimenti che riducono il gonfiore
Aumentare il consumo di fibre può migliorare la salute e la peristalsi dell’intestino con conseguente miglioramento del meteorismo. Tuttavia, è bene dire che in alcune persone troppe fibre possono fare l’effetto contrario, specie in chi soffre di sindrome del colon irritabile. Aggiungi alla tua dieta, perciò anche alimenti che possono migliorare il problema alla radice: kefir, alimenti fermentati (cauti crudi), yogurt fatti in casa possono offrire enormi vantaggi. Ma non solo: aggiungi ai tuoi pasti sempre un po’ di foglioline di menta, anice, finocchio, cardamomo o assafetida.

Tips: ricorda che il gonfiore addominale può, in certi casi, essere causato da un’eccessiva emotività, ansia e stress. In questo caso è importante svolgere un lavoro su se stessi.