16 novembre 2019
Aggiornato 01:30
Video Saluto al sole B

Saluto al sole, come si esegue la variante B

Surya namaskara, versione B. Giuseppe Panarello mostra la versione base, intermedia e avanzata del saluto al sole.

Il saluto al sole è uno degli esercizi più comuni tra i praticanti Yoga. È molto utile per il benessere della colonna vertebrale e andrebbe praticato almeno una volta al giorno. Anche se, secondo quanto dichiarato dai «guru», eseguendo il saluto al sole tre volte al giorno si ha la possibilità di avere una schiena in perfetta salute, anche in età avanzata. Inoltre, come diceva K. Pattabhi Jois, «Che tu faccia il primo saluto al sole all’età di 14 anni o di 44 anni, non è la tua storia ma la tua presenza sul tappetino che conta».

Ne esistono numerose varianti
Quando si parla di saluto al sole, tutti pensano si tratti di un esercizio specifico comune a tutti. Non è affatto vero. In realtà ne esistono numerosissime varianti. Ma solo due, denominate A e B, sono considerate quelle ufficiali dell’Ashtanga Yoga.

Cos’è l’Ashtanga Yoga
L’Ashtanga Yoga è una disciplina relativamente più recente del classico yoga. Si tratta di una forma di yoga molto più dinamico. Sembra provenga da Vamana Rishi che decise di rivelare il metodo a Sri T. Krishnamacharya verso l’inizio del 1900. Quello che conosciamo oggi è stato tramandato nelle generazioni future a Pattabhi Jois. Come per lo yoga classico i suoi principi si fondano sull’utilizzo attento e controllato del respiro durante l’esecuzione delle Asana (postura yoga).

Saluto al sole B, la versione più difficile
«In questa video puntata viene mostrato il saluto al sole B che comprende 17 Vinyasa – spiega Giuseppe Panarello insegnante di Ashtanga Yoga di Torino – quindi si tratta di un sistema leggermente più complesso del saluto al sole A. L’esercizio è formato da due guerrieri e due sedute.

  • Approfondimento: cos’è il Vinyasa?
    La parola Vinyasa indica un sistema che prevede una combinazione consapevole di respirazione e movimento. Si esegue il Vinyasa allo scopo di purificare mente e corpo. Secondo Pattabhi Jois, il sangue durante il Vinyasa si mobilizza e scalda, offrendo maggiore fluidità all’apparato circolatorio con tutti i benefici del caso. Inoltre, una maggiore scorrevolezza del sangue, aiuta a drenare il corpo dalle tossine.

La sequenza del saluto al sole B (Surya Namaskara B)

Inspirazione sollevando le braccia e rivolgendo lo sguardo vero il soffitto;

Posizionamento delle mani accanto ai piedi;

Inspirazione sollevando leggermente la testa;

Due passi indietro eseguendo un piccolo salto;

Piegamento in avanti ed espirazione;

Si inspira con l’Asana Cane a faccia in su;

Espirazione con l’Asana Cane a faccia in giù;

Posizione del guerriero con l’ispirazione;

Piegamento in avanti con espirazione;

Cane a faccia in su con inspirazione;

Asana Cane a faccia in giù durante l’espirazione;

Posizione del guerriero;

Piegamento in avant;

Asana Cane a faccia in su durante l’espirazione;

Asana Cane a faccia in su durante l’inspirazione;

Pausa con cinque respiri profondi;

Un salto e due passi in avanti eseguendo un’espirazione;

Posizione del petto contro le cosce;

Infine, ci alza in alto e si termina la sequenza nella posizione iniziale.