7 giugno 2020
Aggiornato 03:00

Martini su alimentazione in ospedale

«Un’alimentazione corretta è uno straordinario fattore di salute»

ROMA - Il Sottosegretario alla Salute on. Francesca Martini è intervenuta oggi al convegno «Mangiar bene, mangiar sano in ospedale» promosso dall’Azienda sanitaria veneziana e dall’Accademia italiana della cucina.
«Un’alimentazione corretta – ha dichiarato il Sottosegretario - è uno straordinario fattore di salute. La malnutrizione influenza il decorso della malattia, aumenta i tempi delle cure e dei ricoveri ospedalieri e inevitabilmente i costi del Servizio sanitario nazionale. Ecco perché la ristorazione in ospedale dev’essere insieme un momento di cura e di educazione.

Non tutte le realtà ospedaliere italiane sono al livello dell’ospedale dell’Angelo - ha proseguito il Sottosegretario - e il Veneto con le sue eccellenze deve diventare un modello per l’Italia. Fattore dirimente per l’assegnazione del riparto del fondo sanitario nazionale è diventata la qualità, per incentivare chi maggiormente si impegna su questo fronte: proprio per questo la Regione Veneto ha ottenuto 300 milioni in più.

Oggi il 43-44% della popolazione italiana è sovrappeso o obesa - ha concluso il Sottosegretario - e un terzo dei bambini e degli adolescenti è sovrappeso. Inoltre troppo spesso nei luoghi pubblici, anche nelle scuole e negli ospedali, ci sono distributori di snack che vanificano gli sforzi dei dietisti. Mettere la qualità dei servizi al cittadino al primo posto è ormai un imperativo e la promozione della salute, non solo attraverso le cure ma anche attraverso un’alimentazione sana e stili di vita corretti, deve rappresentare un impegno a tutto campo delle istituzioni pubbliche.»

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal