30 marzo 2020
Aggiornato 12:00
Portofino

Il «pino della Carega» rischia di morire, aveva resistito alla mareggiata

L'allarme degli «Amici del monte di Portofino»: simbolo di un popolo e di una terra che fa corrispondere alla fragile bellezza una enorme forza

Il «pino della Carega» rischia di morire, aveva resistito alla mareggiata
Il «pino della Carega» rischia di morire, aveva resistito alla mareggiata ANSA

PORTOFINO - Il «pino della Carega», simbolo della resistenza alla mareggiata che il 29 ottobre ha distrutto porti e la strada per Portofino, rischia di morire. Il mare ha sbriciolato parte della base dove le radici traevano nutrimento. Molte sono all'aria e l'azione del salino sta portando il pino ad essiccarsi. L'allarme è dell'associazione «Amici del monte di Portofino» che chiedono a ambientalisti e istituzioni di provare a salvare il pino. «Perdere il pino - dicono - sarebbe anche un danno d'immagine».

Appello rivolto al Comune di Santa Margherita

Il «pino della Carega» è un pino di Aleppo cresciuto sullo scoglio della Carega (sedia) che si trova tra Santa Margherita e Portofino. Il sindaco di Santa, Paolo Donadoni, lo aveva eletto a «simbolo di un popolo e di una terra che fa corrispondere alla fragile bellezza una enorme forza». Dopo la mareggiata il pino era stato rappresentato in un adesivo simbolo della resistenza alla furia del mare e alla voglia di quel territorio di ripartire.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal