20 agosto 2018
Aggiornato 12:30

Il M5s festeggia i 70 anni di Beppe Grillo: «Ci hai regalato un sogno»

Il fondatore del Movimento celebra il suo settantesimo compleanno, sul Blog delle stelle compare un post di auguri, rilanciato da Di Maio: «Ti senti un ragazzino»
Il fondatore del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo
Il fondatore del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo (ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

ROMA«70 anni, Beppe! Hai fatto 70 anni ma so che ti senti un ragazzino, hai sempre avuto delle energie straordinarie che nessuno sa spiegare da dove riesci a tirarle fuori». Inizia così il post pubblicato sul Blog delle stelle, firmato da «un sognatore delle stelle» (rilanciato anche dal vicepremier e leader M5s, Luigi Di Maio) per omaggiare i 70 anni del fondatore del Movimento.

Paziente zero del virus
«Sarà che sei cresciuto in periferia, sarà che hai fatto la gavetta, sarà che hai lavorato per 50 anni senza fermarti mai. Sarà che nuoti come se ti dovessi ancora allenare per attraversare lo Stretto, sarà che divori decine di libri, sarà che suoni al pianoforte. Saranno queste cose e molte altre, fatto sta che oggi siamo qui e se siamo qui è grazie a te, grazie alla tua energia contagiosa. Ci hai sempre detto che il MoVimento 5 Stelle è un virus che avrebbe contagiato tutto ed effettivamente è stato così. Ma il paziente zero sei stato tu. Sei stato tu che hai trasmesso a tutti noi il germe della democrazia diretta, che ci hai fatto ammalare di internet, che ci hai inoculato il bacillo della trasparenza a ogni costo (benedetto streaming!). Con te c'è sempre stato Gianroberto, ma nelle piazze e nei video vedevamo sempre te. Eri tu che ti fermavi anche un'ora dopo i comizi e avevi una parola per tutti quelli che si avvicinavano a te anche solo per un abbraccio», continua il post.

L'abbraccio al fondatore
«Io ero uno di quelli che passavano di là, che ti ha sentito, che si è avvicinato e poi non se ne è più andato. Ora siamo milioni e siamo maledettamente orgogliosi del sogno che ci hai regalato. Ci hai fatto innamorare e ci hai trascinato in un'avventura incredibile. Tu avevi già una storia spettacolare alle tue spalle: il più grande comico italiano, vincitore del David, che poi viene cacciato dalla Rai, che poi fa spettacoli nei teatri e che poi sbanca anche su Internet con un blog che diventa tra i primi al mondo. Non abbastanza soddisfatto hai fondato un MoVimento che alle ultime elezioni ha sfondato il 30% e che oggi è al governo del Paese. Adesso è abbastanza? Conoscendoti non credo. Una volta – prosegue il post su Facebook – hai detto che volevi andare su Marte con un biglietto di sola andata per fondare un MoVimento anche lì. Tutti ridevano, ma forse tu in quel caso eri serio e guardavi quelle reazioni con sospetto. Non mi sorprenderebbe se un giorno ti facessi sparare da un razzo per andartene tra le stelle, anche solo per il gusto di andare a mettere la bandierina del MoVimento sul suolo marziano con una diretta che sarebbe seguita da milioni di persone. Se hai attraversato lo stretto potrai attraversare anche lo spazio? Per noi sei un eroe e gli eroi possono fare qualsiasi cosa, anche compiere 70 anni e diventare più giovani. Tanti auguri Beppe, da tutti quelli che passavano di là e a cui hai regalato un sogno», conclude.