31 marzo 2020
Aggiornato 05:00
Genova

Abbraccio in carcere, il figlio così cerca di passare la droga alla madre detenuta

Nel carcere di Pontedecimo, sono rimasti vicini troppo a lungo e questo ha insospettito la Polizia penitenziaria. Il figlio stava cercando di passarle 1 grammo di eroina, denunciato per spaccio di stupefacenti

Durante i colloqui con i famigliari al carcere di Pontedecimo
Durante i colloqui con i famigliari al carcere di Pontedecimo ANSA

GENOVA - Ha abbracciato la madre, detenuta nel carcere di Pontedecimo per passarle circa un grammo di eroina ma è stato scoperto perché quell'abbraccio è durato un po' troppo a lungo.

DURANTE LA VISITA IN CARCERE - E' successo nella sala colloqui del carcere di Pontedecimo, a Genova. A scoprire e fermare il giovane, come racconta Fabio Pagani, segretario della Uilpa della Polizia penitenziaria sono stati gli agenti che sorvegliavano gli incontri fra i reclusi ei familiari e ai quali non è sfuggito quel lungo, lunghissimo abbraccio fra la detenuta e il figlio.

DENUNCIA - Il giovane è stato denunciato per spaccio di stupefacenti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal