15 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
Genova

Alluvione 2014, casa danneggiata? Il Tar sentenzia:" La Regione deve pagare"

Accolto ricorso contro la Regione presentato dalla proprietaria di un immobile a Aggio, gravemente danneggiato dall'alluvione. I giudici: "Contributi possibili anche per pertinenze delle case distrutte e/o inagibili"

Alluvione di Genova del 2014
Alluvione di Genova del 2014 ANSA

GENOVA - La proprietaria di una casa danneggiata dall'alluvione a Genova nel 2014 ha vinto al Tar contro la Regione per ottenere contributi pubblici del bando per famiglie alluvionate.

CONTRIBUTI CAUSA ALLUVIONE - I giudici hanno sottolineato che la Protezione Civile ha esteso la possibilità di contributi anche a interventi nelle pertinenze delle case distrutte e/o rese inagibili dalle alluvioni del 2014.

I DANNI - Il ricorso è stato presentato dalla proprietaria di un immobile a Aggio, dove abita con la propria famiglia. A seguito di piogge intense l'edificio fu gravemente danneggiato da una frana che distrusse il muro di contenimento che delimitava la proprietà e il locale caldaia.

'NO' DALLA REGIONE - La Regione le aveva negato il finanziamento dicendo che gli interventi «pur se finalizzati alla mitigazione del rischio e tecnicamente necessari alla sicurezza dell' abitazione non attengono propriamente (se non per il solo impianto termico) al ripristino strutturale e funzionale dell' abitazione».

LA SENTENZA DEL TAR - Il Tar ha stabilito invece l'illegittimità del provvedimento di diniego.