18 dicembre 2018
Aggiornato 18:00

A Vercelli l'accoglienza costerà 21 milioni

La Prefettura di Vercelli ha pubblicato il bando per l’affidamento e la gestione del servizio di prima accoglienza dei richiedenti asilo

A Vercelli l'accoglienza costerà 21 milioni
A Vercelli l'accoglienza costerà 21 milioni (ANSA)

VERCELLI - Accoglienza dei richiedenti asilo: nel Vercellese costerà 21 milioni di euro per il periodo compreso tra il 1° maggio 2018 al 31 dicembre 2019. La Prefettura di Vercelli infatti ha pubblicato il bando per l’affidamento e la gestione del servizio di prima accoglienza dei migranti, che scadrà il prossimo 24 aprile. La prefettura ha invitato ad aderire tutte le strutture idonee ad accogliere migranti in attesa di inserimento nei centri del circuito «Sprar».

Le regole del bando
Il bando prevede che si continui ad accogliere i profughi già presenti e che si trovi una sistemazione ai nuovi arrivi; non sarà possibile attivare nuovi Centri di accoglienza straordinaria (Cas) nei comuni che hanno già aderito al programma del ministero dell’interno, (Tronzano, Fontanetto, Moncrivello e Lamporo). Infine non potranno aumentare la capienza i Cas di Albano, che ha massimo 35 posti disponibili, Borgo D’Ale (23), Caresana (80), Alice Castello (35), Borgo Vercelli (24), Cigliano (50), Bianzé (25), Crescentino (100), Crova (18), Prarolo (24), Saluggia (45), Santhià (50), Scopa (30), Trino (39), in quanto ad oggi hanno una capienza superiore alla media provinciale. Per aggiudicarsi il bando, aperto ad associazioni, fondazioni, enti ecclesiastici, enti pubblici e dell’ambito privato o sociale le strutture proponenti dovranno essere pronte entro 10 giorni dall'aggiudicazione.