20 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
Appuntamenti

Eventi a Venezia, ecco cosa fare martedì 20 marzo

Dal Capodanno persiano, al jazz, al cinema all'arte. Ecco cosa vi attende in città ed una piccola guida per non perdere gli appuntamenti migliori della serata

Venezia, ecco cosa fare martedì 20 marzo
Venezia, ecco cosa fare martedì 20 marzo Shutterstock

VENEZIA – Ricorrenze particolari, musica, cinema, e arte. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del martedì sera veneziano

Capodanno persiano
All'Orient Experience dalle 20, si festeggia il Capodanno persiano con gli Atari Maori che intratterrano il pubblico con le loro improvvisazioni elettro – acustiche.

Food and jazz
Al Laguna Libre, alle 20.30, spazio a giovani talentuosi musicisti o musicisti affermati di esibirsi con proposte musicali originali, adatte ad accompagnare l'esperienza gastronomica, la convivialità della tavola e il piacere di stare insieme. Martedì 20 marzo, Edoardo Smith piano solo and voice. Improvvisazioni ed interpretazioni d'impronta Jazz.

Cinema e musica
Arriva a Img Cinemas solo il 19, 20 e 21 marzo, uno spettacolo ideato, scritto e diretto da Renato Zero. Una leggenda della musica italiana moderna e contemporanea approda sul grande schermo con un’opera spettacolare capace di esprimere in tutto e per tutto l’emozionante magia del cinema. In una improbabile stazione ferroviaria, diretta dal misterioso Zerovskij, tra reale e irreale, in scena Amore, Odio, Tempo, Morte e Vita, non più come concetti astratti ma finalmente umanizzati, pronti al confronto amaro, ironico, tenero e spietato con un figlio di nessuno, Enne Enne, e i due viaggiatori di sempre, Adamo ed Eva. Il tour che la scorsa estate ha registrato ovunque il sold out, sorprendendo ed entusiasmando la critica e il pubblico. Un progetto live innovativo e senza precedenti, una sorta di teatro totale che, con un eccezionale dispiegamento di forze artistiche, ha unito musica alta, prosa e cultura pop.

Arte
«Mimmo Paladino interroga Marino Marini. Due maestri in dialogo» 20 marzo, alle 18 presso l'Auditorium Santa Margherita dell’Università Ca’ Foscari, i curatori della mostra «Marino Marini. Passioni visive» Flavio Fergonzi e Barbara Cinelli dialogano con Mimmo Paladino. Nell’arco della sua carriera artistica il celebre artista campano, presente alla Pgc con l’opera «Il visconte dimezzato» (1998), ha affrontato più volte il tema del cavallo, e durante l’incontro si spazierà dall’antico al contemporaneo trattando tematiche equestri e non solo, nel segno di Marino Marini. L’evento è in collaborazione con Università Ca' Foscari Venezia.