19 settembre 2018
Aggiornato 09:30

Polizia Municipale, manca la carta: Vigili costretti a lavorare senza risorse

La denuncia arriva dal consigliere del Municipio Roma XI: «Depositerò un’interrogazione al Presidente del Municipio XI Torelli»
I Vigili urbani del gruppo Marconi costretti a lavorare senza mezzi
I Vigili urbani del gruppo Marconi costretti a lavorare senza mezzi (ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

ROMA - La carenza di mezzi con cui gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale del Gruppo Marconi devono lavorare è un problema che va avanti ormai da mesi. Lo denuncia Daniele Catalano consigliere di Fratelli d’Italia del Municipio Roma XI: «E' qualcosa di veramente paradossale, il corpo infatti non riceve il toner per le fotocopiatrici dal mese di agosto e sono stati costretti ultimamente a dire ad un cittadino di portarsi delle risme di carta da casa per ritirare il verbale. Nonostante le note di richiesta da parte dei dirigenti della polizia municipale la situazione si sta protraendo da mesi, generando delle serie difficoltà di svolgimento del lavoro quotidiano dei vigili".

"Ecco la Roma a 5 Stelle"
Una situazione veramente incredibile, secondo Catalano che attacca: "Purtroppo questa è la Roma a 5 stelle della Raggi e del Presidente Torelli i quali evidentemente preferiscono investire risorse per l’acquisto di spelacchio piuttosto che dotare il corpo di polizia municipale per avere il budget economico necessario per far sì che tutti i distaccamenti territoriali abbiano le risorse materiali utili per poter svolgere il proprio lavoro al meglio»
«Depositerò un’interrogazione al Presidente del Municipio XI Torelli per chiedere che venga fatta una verifica sulla dotazione dei toner e della carta presso il Gruppo Marconi e per richiedere che il campidoglio prenda provvedimenti in merito, dando maggiori risorse al comando da generale da poter utilizzare per dotare i corpi territoriali degli strumenti necessari per svolgere al meglio il proprio ruolo al servizio dei romani».