22 ottobre 2019
Aggiornato 19:00
Appuntamenti

Eventi a Venezia, 5 cose da fare venerdì 2 marzo

Spettacolo, musica, libri e cultura. Ecco cosa vi attende in città e come fare per non perdere gli appuntamenti migliori del venerdì sera veneziano

VENEZIA – Paola Maugeri presenta il suo libro, a teatro ci sono i comici e la musica classica e molto altro vi aspetta in Laguna. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti dell'inizio del weekend.

Comicità
Al Teatro Toniolo, in scena «Temporary Show». Lo spettacolo più breve del mondo. Di Carlo D’Alpaos, Giorgio Pustetto e Cristina Pustetto. Scenografia e Regia Luci Paolo Lunetta. Regia Paul Kargγokris. Produzione La Banda degli Onesti. Uno spettacolo in linea con i nostri ritmi, perché si sa, non abbiamo un attimo di tempo, le nostre giornate sono talmente piene di impegni da non darci un secondo di tregua: dobbiamo fare tutto e subito in tempo reale, senza fermarci mai e sempre con la sensazione di non avere abbastanza tempo. Figuriamoci poi potersi concedere un’intera serata a teatro. E quindi, proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico, ecco «Temporary Show» Lo spettacolo più breve del mondo: un’esperienza ai confini della brevità.

Musica classica
Al Teatro La Fenice, il concerto diretto da Yori Temirkanov. Franz Schubert Sinfonia n. 7 in si minore D 759 Incompiuta, Sergej Prokof’ev Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore op. 100, con l'Orchestra del Teatro La Fenice. Il concerto di venerdì 2 marzo sarà preceduto da un incontro a ingresso libero con il musicologo Roberto Mori, che dalle 19.20 alle 19.40 illustrerà il programma musicale nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

Spettacolo
Allo Spazio Farma di Mestre, venerdì 2 febbraio alle 21, in scena «Storia di due metà» spettacolo liberamente tratto da «Il visconte dimezzato» di Italo Calvino con Christian Bertaggia e Roberta Bianchini maschere e scene di Roberta Bianchini regia di Marco Caldiron. Se potessimo essere divisi in due parti, spezzati esattamente a metà, e se una metà trattenesse solo il nostro lato malvagio e l'altra solo la parte gentile, quale sarebbe il risultato? Siamo certi che la parte buona sarebbe realmente la migliore? E la parte malvagia farebbe solo del male? Siamo tutti incompleti, tutti sentiamo che ci manca una parte, tutti cerchiamo un completamento. In un mondo martoriato dalla guerra si aggira uno strano visconte, dicono che sia solo la metà di un uomo e sembra sia incapace di fare altro se non cattiverie. Lo spettacolo, tratto da «Il visconte dimezzato» di Italo Calvino, narra le vicende di Medardo di Terralba che, in una battaglia campale, viene colpito e diviso a metà da una palla di cannone. Dal grave incidente sembra essersi salvata solo la metà malvagia di Medardo, che, orrendamente sfigurato, torna a Terralba, dove si dimostra sadico e crudele, e instaura un regime di Terrore che opprime sia gli abitanti di Terralba che le figure più vicine a lui. Ma la svolta arriva un giorno, quando comparirà nuovamente la parte destra del visconte, anch’essa sopravvissuta alla guerra e che, a differenza di quella sinistra del «Gramo», è straordinariamente buona.

Cultura
Venerdì 2 marzo, presso la Municipalità Mestre Carpenedo in programma la conferenza «Donne e moda tra Bisanzio e Venezia». Venezia è figlia di Bisanzio e ne fu la sua diretta emanazione politica in Occidente, almeno per i primi secoli dell’alto medioevo. La contaminazione sociale fu altrettanto importante, tanto da imporre usi e costumi alla nascente comunità lagunare. La moda bizantina si diffuse velocemente a Venezia e ne fu volano per un lungo periodo. Questa nostra proposta vuole esaminare l’evoluzione della moda tra Bisanzio e Venezia dalla seconda metà del sesto secolo, fino alla caduta della Repubblica. La prima parte (tenuta da Nicola Bergamo) sarà incentrata sulla parte dei Romani d’Oriente dove l’influenza romana si fonde con quella persiana, per poi contaminarsi con altre etnie (cazara, araba, etc). La seconda (tenuta da Alessandro Marzo Magno), invece, verterà sulla parte più veneziana focalizzandosi sul campo dei tessuti, specie sul colore rosso. I veneziani apprendono a Bisanzio i segreti del porpora e i panni lana scarlatti di Venezia diventeranno ricercatissimi, oggetto di dono fra i sovrani.

Libri e rock
All'Hard Rock Cafè Venezia, Venerdì 2 Marzo alle 17.30, Paola Maugeri presenta «Rock e Resilienza. Come la Musica insegna a stare al Mondo». Paola Maugeri è il punto di riferimento del giornalismo televisivo musicale, volto storico di MTv, soprannominata «Wikipaola» per la sua cultura musicale, ha incontrato ed intervistato più di 1.300 artisti durante il corso della sua carriera e conduce tutte le mattine con enorme seguito «Paola is Virgin» su Virgin Radio Italy Paola presenta all' Hard Rock Cafe Venezia il suo ultimo libro «Rock and Resilienza», una storia di straordinari incontri con i grandi personaggi del Rock che Paola ha incontrato personalmente. Edito da Mondadori Electa ed in vendita in libreria dal 16 Gennaio scorso. L' incontro si concluderà con un firma copie con l’autrice e successivamente con un dj set a cui parteciperà Paola Maugeri con Radio Virgin! Ingresso Libero fino ad esaurimento posti a sedere. E' consigliabile confermare la propria presenza per email all'indirizzo venice.salesmanager@hardrock.com.