21 settembre 2019
Aggiornato 02:30
Appuntamenti

Eventi a Bologna, 5 cose da fare martedì 6 febbraio

Musica, spettacolo, mostre e cultura. Ecco cosa vi attende in città e come fare per non perdere gli appuntamenti migliori dell'inizio della settimana

Bologna, 5 cose da fare martedì 6 febbraio
Bologna, 5 cose da fare martedì 6 febbraio ANSA

BOLOGNA – L'incontro per i fan con Emma, tanta cultura, spettacolo e arte. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti del martedì bolognese.

Emma a Bologna
Alla Libreria Mondadori Bookstore, Emma incontra i fan e firma le copie del nuovo album. Si intitola «Essere qui» il nuovo album di inediti di Emma, uno degli album più attesi della stagione. E’ stata la stessa Emma ad annunciare a sorpresa sulle sue pagine social, insieme agli auguri per il nuovo anno, il titolo, la data d’uscita e la cover del nuovo lavoro, uno scatto della fotografa internazionale Kat Irlin che ritrae Emma per le strade di New York

Cultura
Per la prima volta, «We Reading» a Bologna. Inaugurazione rassegna all'Off. Giacomo Toni legge: Vittorio Sgarbi da Leonardo a Carrà. Giacomo Toni è un pianista di Forlimpopoli. I suoi spettacoli mischiano musica, cabaret, testi paradossali e improvvisazione. È attivo anche nel campo teatrale attraverso la compagnia Gli Incauti, un collettivo di artisti, formatisi presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. «We Reading» sono lettori e letture che non ti aspetti. È un’idea differente. È un nuovo modo di vivere la parola scritta attraverso la voce e lo stare insieme. Sono incontri in cui un lettore non convenzionale sceglie secondo il proprio gusto l’autore o il tema dell’incontro e come impostarlo: dalla semplice lettura al dialogo, fino alla performance. Dopo quasi due anni di letture in giro per l’Italia, «We Reading» trova casa anche a Bologna presso l'ÖFF, aggiungendosi a un calendario già gremito di eventi con una rassegna di ben 6 incontri distribuiti tra Febbraio e Aprile.

Fotografia
A Piedàterre, alle 18, la mostra «La Ville Noire», lavoro vincitore del Sony award 2015, è un’opera che svela con anni di anticipo il deterioramento politico di una società, quella europea, che oggi si trova ad avere di nuovo a che fare con estremismi di destra e religiosi, mura a protezione di privilegi e lotte disumane alla migrazione. Il Belgio per Troilo altro non è che il simbolo di questa degenerazione, il cuore nero e malato di un corpo, quello del moderno capitalismo contemporaneo, i cui confini sono difficilmente individuabili. In mostra sarà possibile trovare gli scatti di La Ville Noire e un video di sei minuti opera dell’autore.

Comicità
Al Bravo Caffè, dalle 22, Edoardo Ferrario si esibisce per la prima volta a Bologna con il suo spettacolo comico. Un’ora di monologhi, personaggi e imitazioni incentrati sulla confusa realtà globale e le più diffuse ossessioni moderne: la tecnologia, il cibo biologico, l'offerta televisiva e il valore dell’arte. Soprattutto, uno spettacolo che cerca trovare risposte alle grandi domande della nostra epoca. In un mondo in cui i nostri dati personali valgono quanto un car sharing di 12 minuti ha ancora senso parlare di privacy? E’ giusto continuare ad andare in campeggio quando si iniziano a pagare le tasse? Qual è stato il momento esatto in cui le nostre zie hanno preso possesso dei social network?

Poesia
Ritorna Officina della Poesia, la rassegna di letteratura organizzata dal Centro Studi Sara Valesio in collaborazione con Le Librerie Coop Zanichelli. Da un'idea di Paolo Valesio e Alberto Bertoni, un ciclo di incontri che arriva fino ad aprile per conoscere nuove voci, tra lingue e generi diversi, della letteratura contemporanea. Tutte le presentazioni sono affiancate da autori e membri del Centro Studi Sara Valesio. Martedì 6 febbraio il primo appuntamento. Roberto Deidier e Elio Pecora introducono il «Meridiano» Poesie, prose e diari di Sandro Penna; il numero speciale dedicatogli da «Nuovi Argomenti» è presentato da Maria Borio; in dialogo con Alberto Bertoni. L’anno appena passato sarà ricordato come un punto di svolta per l’opera di un autore, potente e discreto, tra i massimi del Novecento. Il curatore Roberto Deidier, assieme ad Elio Pecora che, sodale di Penna, ha vigilato alla cronologia, ci illustrano il nuovo Meridiano che raccoglie tutte le poesie e le prose di Sandro Penna, disposte con un nuovo ordine filologico e arricchite da una scelta di testi inediti. Maria Borio ci parla del numero monografico della storica rivista Nuovi argomenti, che ospita letture e ricordi personali di chi ha conosciuto, e frequentato, il grande poeta.