10 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Boldrini lancia il guanto di sfida a Salvini

Il presidente della Camera, ha risposto a una domanda sul collegio nel quale sarà candidata per Leu nel corso di Un giorno da pecora su Radio1

ROMA - «Io mi attengo sempre alle procedure. Quando sarà ufficiale, si saprà»: così Laura Boldrini (LeU), presidente della Camera, ha risposto a una domanda sul collegio nel quale sarà candidata per Liberi e Uguali, nel corso di Un giorno da pecora su Radio1 Rai. Quanto all'ipotesi che possa competere con Matteo Salvini ed Emma Bonino in un collegio uninominale a Milano, ha detto: «Mi piacerebbe un confronto con tutti e due. Salvini dice che mi vuole sfidare, andare a causa sua per sfidarlo potrebbe essere interessante. Certo Salvini deve prima capire che le donne non sono bambole gonfiabili. Ha detto che vuole riaprire le case chiuse, che fare l'amore fa bene: deve chiarirsi le idee sulla differenza tra amore e sesso a pagamento. Io sono - ha concluso Boldrini - per la tolleranza zero per chi sfrutta queste migliaia di ragazze, che vengono comprate e ricomprate per essere date in pasto all'utilizzatore finale».