14 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Elezioni

Lazio, Lombardi (M5S): “Ecco il nostro governo-ombra e il fondo del microcredito”

È guerra sui sondaggi: per il Pd, la candidata Cinquestelle è in picchiata. Secondo Di Maio, invece, “la lady di ferro vincerà"

Roberta Lombardi insieme al gruppo dei consiglieri regionali del Movimento 5Stelle all'interno della regione Lazio durante una conferenza stampa, 18 gennaio 2018 a Roma. ANSA/MASSIMO PERCOSSI
Roberta Lombardi insieme al gruppo dei consiglieri regionali del Movimento 5Stelle all'interno della regione Lazio durante una conferenza stampa, 18 gennaio 2018 a Roma. ANSA/MASSIMO PERCOSSI ANSA

ROMA – La presentazione del microcredito per Piccole e medie imprese creato da un milione versato dai consiglieri regionali M5S è stata l’occasione per un botta e risposta tra Cinquestelle e Pd. «Con questo fondo manteniamo un impegno: noi non facciamo promesse elettorali, ma prendiamo impegni che una forza politica seria come noi, anche dopo 4 anni di tribolazioni, riesce a concretizzare. Esiste una parte politica che ha credibilità, e porta a casa risultati per il bene dei cittadini» ha sostenuto Roberta Lombardi che ha motivato l’assenza di Di Maio all’evento a causa dei calendari elettorali fluidi. «Macchè calendari fluidi, Ormai nessuno vuole farsi vedere vicino alla candidata perdente» ha osservato il consigliere capitolino del Pd Marco Palumbo, Presidente della Commissione Trasparenza del Campidoglio.

I sondaggi nel Lazio
Secondo il Pd, la candidata del M5s andrebbe a picco nei rilevamenti: «Probabilmente, visto il basso gradimento che sta riscuotendo la candidata del M5S alle regionali del Lazio, dalle parti della Casaleggio, dopo l’effetto Raggi, si comincia a temere anche l’effetto Lombardi sull’improbabile corsa del giovane Di Maio verso palazzo Chigi» è stato il commento di Palumbo. Non si è fatta attendere la risposta del candidato premier dei Cinquestelle: «Mi dispiace deludere quei tre, quattro soldatini del Pd che ogni giorno aprono gli occhi inventandosi una bufala contro il MoVimento 5 Stelle. Parlano di sondaggi campati in aria, solo perché hanno paura. E non li biasimo, Roberta Lombardi è straordinaria. È la nostra lady di ferro e nei prossimi giorni sarò al suo fianco per vincere nel Lazio» ha scritto su Facebook Di Maio.

Il governo ombra                               
La Lombardi ha poi spiegato l’azione del Movimento 5 Stelle: «Siamo una sorta di governo ombra regionale, siamo riusciti a supplire alle manchevolezze di una politica senza credibilità. Pensate cosa riusciremo a fare quando saremo alla guida della Regione». La candidata alla Regione Lazio, poi, ha affrontato anche l’aspetto legato alla Capitale, escludendo un eventuale effetto negativo dovuto all’amministrazione Raggi: «La sindaca ha fatto una falsa partenza perché non aveva una squadra, io ce l'ho». Un attacco lo ha riservato al ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti che ha criticato la Raggi sui rifiuti a Roma: «Sull'adeguatezza di tre impianti ci sono i tecnici e non mi pare che Galletti sia assolutamente in grado di fare queste valutazioni».

«Politica saitaria di Zingaretti fallimentare»
Tra le competenze più importanti della Regione c’è ovviamente la Sanità: «Le politiche di Zingaretti sono state fallimentari». Un caso emblematico, secondo quanto ha spiegato la Lombardi in un video su Facebook, è l’ospedale San Filippo Neri, «un centro di alta specializzazione che da qualche anno a questa parte ha iniziato a subire un lento e progressivo da una parte declino, dall'altra cambiamento di natura. Il problema è che si continuano a fare investimenti nell'ammodernamento delle strutture, 27 milioni di euro, ma non si capisce quale sarà il suo futuro». Nel frattempo – è la denuncia della candidata del M5s – molte eccellenze sono venute a mancare, investimenti sono stati fatti come le sale parto ma nello stesso tempo si è tolta la terapia intensiva neonatale. Da una parte si spinge in una direzione dall'altra si toglie».