4 aprile 2020
Aggiornato 04:00
Degrado Roma

Raggi: "Il maiale tra i rifiuti? E' di un membro dei Casamonica"

Secondo i Cinquestelle le foto del suino tra i cumuli di spazzatura sono "mezzucci squallidi per denigrare l'amministrazione"

ROMA - "Mi dispiace che la campagna elettorale abbia spinto Giorgia Meloni a rilanciare le immagini di un maiale. La politica dovrebbe essere altro ma tant'è. Abbiamo scoperto che questo è di proprietà di un membro della famiglia Casamonica, che ha ammesso con la polizia locale di averne perso il controllo. Lascio a voi le considerazioni sul tema». Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi nel corso di una conferenza stampa in Campidoglio.

L'animale tra i rifiuti
Aveva fatto discutere nei giorni scorsi il maiale avvistato in zona Romanina intento a rovistare tra le montagne di spazzatura (leggi qui). La foto era stata postata su Facebook da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia che aveva commentato: «L'immagine di Roma, Capitale d'Italia e d'Europa. Il fallimento dell'amministrazione Raggi è ormai ben noto a tutti, tranne che al M5S, che invece di risolvere il problema rifiuti, continua a dare la colpa alle precedenti amministrazioni». Il suino era stato avvistato anche nei giorni successivi.

Attacchi dal M5S
"Dunque si è scoperto che il maiale postato da Giorgia Meloni per infangare Roma è di un membro del clan dei Casamonica" ha dichiarato il parlamentare del MoVimento 5 Stelle, Danilo Toninelli, che ha osservato "Quindi, per sporcare l'immagine della Capitale, è stato utilizzato - ha aggiunto - un animale che il clan ha dichiarato, guarda caso, essere sfuggito al loro controllo il giorno precedente. Lo stesso maiale che, prontamente, è stato postato sul profilo Facebook della Meloni per denigrare l'amministrazione Raggi». "Per la penosa Meloni - ha concluso Toninelli - che non ha argomenti politici validi per attaccare l'amministrazione della Capitale, e che usa questi mezzucci squallidi, è diventato un boomerang".

L'ok dall'Abruzzo
La foto dell'animale era arrivato dopo il caos dei giorni scorsi documentato dalle foto ricevute e pubblicate dal DiariodelWeb.it. Lo stesso giorno in cui era stata diffusa l'immagine del suino, era arrivato anche il via libera dall'Abruzzo per accogliere i rifiuti di Roma per 90 giorni e per una quantità massima di 39mila tonnellate, distribuite su tre strutture: Chieti, Sulmona e Aielli (L'Aquila). Lo prevede la delibera n.1 del 2018 approvata dalla Giunta regionale abruzzese, relativa all'accordo di programma tra la Regione Abruzzo e la Regione Lazio. C'è quindi il via libera da parte della Giunta, ma a determinate condizioni illustrate dal governatore Luciano D'Alfonso.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal