1 dicembre 2020
Aggiornato 22:30
Appuntamenti

Eventi a Venezia, ecco cosa fare venerdì 24 novembre

Gli eventi per le vie del centro, l'opera e gli spettacoli. Un inizio di weekend che ci riserverà tante sorprese. Ecco quello che vi attende in città e che non potete perdere

VENEZIA – Dale feste per le vie del centro, agli appuntamenti con lo spettacolo e con l'opera. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire gli appuntamenti più interessanti del venerdì sera veneziano.

Black Friday a Venezia
Grazie al Black Friday a Mestre, tra mercatini e musica, sarà un venerdì davvero speciale all'insegna dello shopping. Numerose adesioni dei negozi distribuiti lungo le strade del centro che saranno animate da spettacoli, musica e promozioni commerciali nelle strade e negli esercizi aderenti. Iniziative e promozioni che proseguono anche sabato 25 e domenica 26 novembre. In particolare segnaliamo l'evento musicale itinerante lungo Corso del Popolo dove la Banda Vittoria eseguirà un repertorio musicale lungo il chilometro della via porticata: alle 18 da Via Torino, marce fino alla fine del Corso, alle 18.15 presso Portici negozi, Pachelbell, Canon in rem, alle 18.30 presso i portici angolo via Milano - Strauss, Valzer, alle 18.45 in Via Costa - Wagner, Tannahauser, alle 19. in Via Mestrina - Verdi, Opere, alle 19.15 fine del Corso - programma di marce e musica. Dalle 19.30 percorso inverso verso via Torino con momenti musicali fino alle 20. L'evento è in collaborazione con i commercianti di Corso del Popolo.

Opera
Al Teatro La Fenice, «Un ballo in maschera» è un’opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Antonio Somma (Udine, 1809 — Venezia, 1864), a sua volta tratto da libretto di Eugène Scribe Gustave III, ou Le Bal masqué, per Daniel Auber. Avvocato, poeta, librettista, sovrintendente del Teatro Grande di Trieste, patriota e irredentista, il Somma rifiutò di associare il suo nome al libretto dell’opera a causa dei cambi di scenari e di personaggi che furono imposti dalla censura borbonica. L’opera, originariamente concepita per il Teatro San Carlo di Napoli, doveva intitolarsi «Una vendetta in domino», l’azione doveva svolgersi in Svezia e doveva concludersi addirittura con la morte del re ma fu giudicata un po’ troppo ardita in pieno clima risorgimentale. Così l’azione fu spostata in America e la figura del re fu mutata in quella di Governatore. In questa forma andò in scena per la prima il 17 febbraio 1859 al Teatro Apollo di Roma. Per informazioni: www.teatrolafenice.it.

A teatro
Al Teatro Carlo Goldoni, La web serie «Rugagiuffa», dopo aver raccontato con i suoi divertenti episodi una Venezia lontana dalla classica immagine da cartolina, ha deciso che è arrivato il momento di avvicinarsi al mondo del teatro, portando i suoi protagonisti al Goldoni come spettatori, o meglio come SpettAttori. Per farlo si affiderà alla professionalità di tre giovani compagnie: Gesti per Niente, Amor Vacui e Malmadur, assieme alle quali condurrà un curioso esperimento di commistione tra video e spettacolo dal vivo, nel corso di un’imperdibile serata evento. Info e biglietti: www.teatrostabileveneto.it.