15 ottobre 2019
Aggiornato 20:30

Di Pillo (M5s): «A Ostia l'effetto Raggi c'è stato»

La neo-presidente eletta del X Municipio di Roma: «Abbiamo come obiettivo quello di lavorare sempre per bandi pubblici che assicurano legalità e trasparenza»

ROMA - «La prima sfida ad Ostia sarà abbattere il lungomuro». Lo ha detto Giuliana Di Pillo del M5S, la presidente eletta del X Municipio ai microfoni di RaiNews24. «Ad Ostia occorre fare un lavoro di programmazione perché è giusto programmare tutte le azioni. Oggi, alle 14.30, c'è la presentazione in Campidoglio del Piano di utilizzazione degli arenili che detterà le regole d'uso delle spiagge. Abbatteremo il lungomuro, uno dei nostri punti programmatici, lavoreremo molto sul dissesto idrogeologico, faremo immediatamente i tavoli per far partire il Piano anti alluvioni di cui questo territorio è sprovvisto», ha affermato Di Pillo. «Siamo felicissimi per questo risultato. I cittadini hanno capito che il Movimento 5 Stelle qui non ha mai governato e che quindi è giusto che abbia questa possibilità. L'effetto Raggi si vede ed è positivo. Siamo pronti a far ripartire il territorio perché deve splendere e brillare per tutte le bellezze che ha e di cui è ricco», ha aggiunto.

Ora solo bandi, basta affidamenti agli amici degli amici
«Abbiamo come obiettivo quello di lavorare sempre per bandi pubblici che assicurano legalità e trasparenza» ha detto Di Pillo ai microfoni di Radio Cusano Campus. «Certo, lavorare in questo modo significa metterci più tempo per far partire un bando, ma è quello che garantisce il rispetto delle regole. Per troppi anni abbiamo visto affidamenti diretti agli amici degli amici per poi ritrovarci ad avere i risultati che ben conosciamo e che ci hanno portato al disastro. Nel nostro governo non entra la criminalità, non scendiamo a patti con nessuno. Già con la sindaca Raggi sono partiti lavori su questo territorio in maniera regolare, noi ci stiamo mettendo in pari su tutto, a cominciare dalla manutenzione delle strade», ha aggiunto. «Dobbiamo ricreare un tessuto sociale. E' veramente necessario che in determinati quartieri, come Nuova Ostia, ci siano dei punti di aggregazione per i giovani. Ricostruiremo uno skatepark in quella zona, dei punti dove poter fare sport e cercheremo dei punti di aggregazione. Io ho designato un assessore allo sport che si occuperà soprattutto di diffondere lo sport tra i giovani, perché lo sport è una salvezza, è un momento educativo da cui non si può prescindere, è una formazione alla vita. Abbiamo un programma che vede lo sport anche in piazza e nei parchi», ha sottolineato Di Pillo.