30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Era stata soccorsa in mare

Torna in mare la tartaruga Mirella

Il rilascio è avvenuto al largo del monte di Portofino nell'Area Marina Protetta alla presenza dello staff dell'Acquario di Genova, del personale della Capitaneria di Porto, guidato dal comandante Pettorino e di circa 120 persone.

L'Acquario di Genova libera «Mirella» la tartaruga ferita
L'Acquario di Genova libera «Mirella» la tartaruga ferita ANSA

GENOVA - È tornata in mare questa mattina Mirella, l'esemplare di tartaruga marina della specie Caretta caretta curata dallo scorso 29 maggio presso l'Acquario di Genova. Il rilascio è avvenuto al largo del monte di Portofino nell'Area Marina Protetta alla presenza dello staff dell'Acquario di Genova, del personale della Capitaneria di Porto, guidato dal comandante Pettorino e di circa 120 persone.
L'escursione di rilascio ha l'obiettivo di sensibilizzare ed educare il pubblico alla conservazione, alla gestione e all'uso responsabile degli ambienti acquatici attraverso la conoscenza e l'approfondimento delle specie animali e dei loro habitat hanno spiegato gli studiosi dell'Acquario. Il ricavato dell' iniziativa verrà devoluto alla Fondazione Acquario di Genova Onlus per i progetti di salvaguardia e conservazione di tartarughe e testuggini, tra cui il progetto della tartaruga palustre endemica della Liguria Emys orbicularis ingauna e l' attività di pronto soccorso Caretta caretta.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal